cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

mercoledì 21 novembre 2012

2 ANNI DI CASSETTI CONFUSI

10 Opere d'Arte visiva + 10 Canzoni
.. in occasione del secondo compleanno di CASSETTI CONFUSI.. Il primo post risale al 22 Novembre 2010. Ringrazio tutti quelli che son passati e passano da questo blog , che lasciano commenti o che si limitano a curiosare. Per tutti un carissimo saluto.. 


Georges Gros - Remember Uncle August (1919)

 Jeff Buckley - Last Goodbye



Francis Picabia - L'Oeil cacodylate (1921)

 Counting Crows - Rain King (Acoustic)



De Chirico - Portrait prémonitoitre de Guillame Apollinaire (1914)

 CPR - One for every moment



Gilbert and George - Prayer garden  (1982)

 Radiohead - High and Dry



Richard Hamilton - Fashion Plate (cosmetic study)(1969)

Oren Lavie - Her Morning Elegance



Ben- Le Magasin  1958/73

Low - You See Everything



H.Giger – pubblicità per  medicinali contro il mal di testa (1959)

The Rolling Stones –  Torn and Frayed



Martine Schwarz - Catatrofe 1 (1983)

Feist - How Come You Never Go There



Arman - Chopin's Waterloo (1962)

 Vieux Farka Toure -  'All the Same'  feat Dave Matthews (PopMatters Premiere)



Edgard Degas – L’Absynthe (1876)

Red House Painters - Have You Forgotten

lunedì 12 novembre 2012

ALVERMAN: L'ALBUM CHE NON VIDE MAI LA LUCE

In questo blog si parla molto di storie di un passato comune, a volte personali, che suscitano comunque l'interesse di chi ha vissuto lo stesso periodo storico ed analoghe situazioni esistenziali. Questa breve premessa per raccontare in poche righe, attraverso immagini e musica, la storia di un album che fu inciso e masterizzato ma che non vide mai la luce.. 
Molti di noi hanno formato un gruppo musicale, suonando in giro e assaporando la eccitante esperienza del vivere per la musica e nella musica. Alcuni hanno cercato anche di viverci, con la musica. Non a tutti riesce, per tantissimi rimane un progetto a lunga scadenza..Ed io faccio parte di questa nutrita, silenziosa, schiera.

L'album in questione si chiama Alverman ed il gruppo, nemmeno a dirlo, pure. La copertina fu disegnata da uno di noi, Michele, che in quei tempi stava anche preparando un certo numero di tavole da portare a Milano alla casa editrice Corno, per collaborare con Magnus alla realizzazione di  Alan Ford, infatti lo stile ricorda molto quello del famoso fumetto. Piero, un'altro componente, si occupò della fotografia...


ALVERMAN - TORINO 1983

L' immagine suggerisce il genere di musica che suonavamo: un'alchimia di suoni e suggestioni, risultato dall' incontro fra nostre diverse esperienze musicali:  dalle sonorità mediterranee al blues, dal folk irlandese alla musica medioevale. Progetto ambizioso ma molto stimolante il cui primo risultato fa intravedere le premesse  ma non ancora  la sintesi che avremmo voluto...

retro copertina 

Katia (violino percussioni), Tony (contrabbasso, chitarra, mandoloncello), Pierpaolo(organetto, ghironda, tastiere), Maria (voce, sicus), Massimo (sicus, flauto traverso, bouzuki, percussioni, chitarra), Ubaldo  (chitarre, percussioni), Michele(violino,violoncello,bouzuki) Piero (flauti, oboe).


Alverman - Ninna Nanna Siciliana


Registrato al Giava Studio di Moncalieri a cavallo fra gli anni  ' 82 - '83. Non ricordo quanto tempo impiegammo. Ricordo che per pagarlo abbiamo suonato intensamente in giro per un anno in posti anche improbabili: aperture di supermercati, feste di quartiere, feste dell'Unità, birrerie, cantine, sotterranei.
Una volta abbiamo suonato all'apertura di un supermercato a Ciriè. La prestazione prevedeva un concerto sul palco e poi un corteo in maschera per le vie della paese..In costume da banana, pomodoro, ballerino di flamenco e via di seguito. Il mixer fu portato dentro un camion per il trasporto dei cavalli..
Per fare soldi abbiamo suonato un paio di volte in via Garibaldi a Torino e in quella occasione tirammo  su una bella somma! 
Ho postato qualche pezzo rappresentativo . Le tracce in totale erano 15, di cui appena 6 cantate il resto strumentali. I brani erano tutti di nostra composizione tranne 6 che erano tradizionali. 


Alverman - SalpikteV



Non trovammo un produttore  a cui interessasse quel materiale.Oppure facevamo delle proposte oscene.. Mi ricordo non bussammo a tante porte, perchè dopo due tre buche  ci rassegnammo.. Fra i tanti studi di produzione andammo a finire dal produttore di uno che a quei tempi andava per la maggiore: Scialpi ! ..  


Alverman - Trotto (remix)






lunedì 5 novembre 2012

PERCHE' GETTARE VIA? PERCHE' CONSERVARE?

Ogni tanto me lo chiedo.Ogni tanto mi rispondo: Si, fallo!..Mi sento di aver raggiunto una (timida) consapevolezza.Persino, la comunico anche ad altri.Fare pulizia.C'è tanta, troppa confusione. E gli acari, la polvere, la muffa. Allora decido, butto via un po' di roba..Si, DEBBO FARLO. Debbo agire..
Salgo lentamente le scale per andare in soffitta,  appoggio le mani sui muri che si fanno sempre piu' freddi e umidi, salendo, le gambe sempre piu' pesanti, i piedi si staccano dai gradini sempre con meno facilità...Mi fermo, al pianerottolo. La mia determinazione vacilla e sento un vuoto dentro mentre mi asciugo con un fazzoletto di carta il sudore freddo sulla mia fronte..

Penso: ma quali sono le cose da buttare e quelle da conservare? Allora guardo davanti a me la porta chiusa e, piano piano, comincio a ridiscendere  i gradini, uno per uno, tornando indietro fino a ritrovarmi di nuovo all'inizio della scala. Mi sento piu' sollevato. 





Colapesce - S'illumina

Non conoscevo questo artista  l'ho scoperto per caso e mi  piace un sacco!