cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

domenica 19 maggio 2013

CASSETTE CONFUSE N° 5 - DISINTEGRATION


THE CURE - DISINTEGRATION
1989

TRACKS:

Side One:

1) Plaisong
2) Pictures Of You
3) Closedown
4) Love song
5)Last Dance
6) Lullaby
7) Fascination Street

Side Two
1) Prayers Of Rain
2) The Same Deep Water As You
3) Disintegration
4) Homesick
5) Untitled

Robert Smith - voice, guitar and keyboards
Simon Gallup - bass and keyboards
Boris Williams - drums
Porl Thompson - guitars
Roger O'Donnell - keyboards
Laurence Tolhurst - other istrumens

*********************

The Cure - Homesik


(La mia ultima abitazione in quella città, poi sarei andato via nel giro di tre anni.)
Era un periodo in cui di mattina lavoravo in ufficio e la sera, quando non andavo in giro, stavo in casa e mi dedicavo alla realizzazione di manufatti in creta, fili di ferro, pezzi di vetro, fogli di alluminio ed  altro materiale di recupero..Una sera sono tornato trionfante casa dopo avere prelevato la pesante anta di un finestrone in legno appoggiata ad un cassonetto dei rifiuti, ed averla trasportata a spalla per tre piani di scale...
Quando mi dedicavo a questo rilassante passatempo,  ascoltavo, nel frattempo, musica, tanta musica, tra cui  anche quella contenuta  questa cassetta.




Immagini del mio appartamento:

Il soggiorno - laboratorio


L' ingresso - ripostiglio - guardaroba


The Cure - Lullaby


Alcuni inquietanti oggetti della mia produzione di allora:

tazzina  di vetro e cera


fiore carnivoro di creta ( side one )


fiore carnivoro di creta ( other side )


L'anta  riciclata..

Trovo scritto su quaderno di appunti di allora:
"sento di essere avvolto da un largo e spesso foglio di alluminio per conservare i cibi
però non sono un cibo
e sono già andato a male."

domenica 12 maggio 2013

LA CRISI TRA VECCHI E NUOVI DISEGNI E CANTATA DA BOB MARLEY

Acrobazie per raccogliere dentro questo post vecchie e nuove immagini di CRISI ed una bella canzone di Bob Marley.

Crisi Economica - Agenzie di ratting - 2013 -



Crisi Interiore - 1989 -


Crisi d'identità - 1997 -


Bob Marley and the Wailers - Crisis

Dicono che il sole splenda per tutti
Ma nel mondo di alcuni non splende affatto
Dicono che l'amore sia un flusso
Che troverà la sua strada
Alcuni pensano che la vita sia un sogno
Così fanno le cose peggiori
Ma non importa cosa sia la crisi
Ma non importa cosa sia la crisi
Fatela, fatela, fate la vostra parte,
Lodate e ringraziate,Jah
Pregatelo, pregatelo, pregatelo
Lodate e ringraziate,Jah
Così tanto si è detto, così poco si è fatto
Continuano ad uccidere, uccidere la gente
E si divertono,divertono,divertono un sacco..
...................................................................



venerdì 3 maggio 2013

COLLAGE CON L'UOMO DEGLI STRACCI


 Vecchi spartiti e qualche vecchia foto che insieme ad un racconto preso in prestito da un post (uno dei primi del 2010) del Buio e le Intenzioni, mi hanno dato la possibilità di proporre un collage di immagini, parole e musica di quegli anni.. 


Django Reinhardt - Crepuscule
    




Per tutta la durata del pranzo, il Maestro ci aveva, per così dire, intrattenuti, descrivendo la sua nuova fiammante protesi dentaria. A bocca aperta, continuava a mostrare quel miracolo della tecnologia sanitaria, che non si sa quanto gli fosse costato...”coccha, coccha qui: non chi move “ ..Nessuno di noi aveva avuto il coraggio di guardare.. Il Maestro, noto pianista di piano bar nei peggiori locali notturni di Firenze e dintorni, era anche noto per la sua taccagneria  e quella enorme spesa avrebbe occupato gran parte dei suoi pensieri e discorsi ancora per molto tempo…Ma, non so come, trovo’ un guizzo di generosità e ci invitò tutti a casa sua a Firenze, per il fine settimana. Avremmo mangiato e dormito da lui… L’appuntamento fu fissato per la mattina successiva alle 8.00 alla stazione di Porta Nuova – il treno partiva alle 8e30 – il tempo di munirsi di biglietto. Saremmo stati tutti lì puntuali (dovevamo essere in sette)…

La mia badante era anche badante di una anziana signora ex attrice del cinema muto. Forse aveva avuto un’avventura con uno dei fratelli Lumière (o entrambi)..Era comunque molto benestante ed abitava in un palazzetto alla “Crocetta”, splendido quartiere residenziale.
Quella notte la mia badante, improvvisò per me una sfilata indossando gli abiti di scena custoditi dentro un grande armadio di legno nero, uno dei tanti dentro quella grande casa vuota, dove si ascoltava ancora musica da vecchi spessi dischi di vinile  attraverso un grammofono modello anni '20…
Il giorno dopo arrivai di corsa alla stazione alle 8e35 giusto in tempo per salire sul treno e partire. A quell’ appuntamento mi presentai da solo, non c’era nessun altro... A Firenze non trovai nemmeno il Maestro, che nel frattempo aveva deciso di andare  dalla sua donna a Berlino…
[Mr. Hyde memories]
Django Reinardt - Dinah



mercoledì 1 maggio 2013

1° MAH.. FESTA DE CHE?

Forse qualcuno avrà anche voglia di festeggiare..In tanti se ne staranno a casa come gli altri giorni a sperare che qualcuno risponda alle loro richieste di assunzione, altri  continueranno a sbattersi in giro per cercare di rimediare qualcosa da mangiare, altri si sono arresi.
Non era questo il modo di vivere che sognavo per i miei figli. Chi pensava al futuro come a un miracolo si trova di fronte ad un incubo..




Robert Wyatt - L'Internazionale



Aggiungo questo video che non è nell'argomento, pero' mi serve per far capire chi è Wyatt, e perchè ho scelto la sua versione dell'Internazionale...


Robert Wyatt - Sea Song