cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

giovedì 10 febbraio 2011

SCRIVANIA CONFUSA - IL MALE IN SOFFITTA

IL MALE IN SOFFITTA
Ieri, frugando in soffitta, con molto piacere ho ritrovato uno scatolone di numeri de " IL MALE" rivista di satira politica e fumetti degli anni dal '77 all '81 o giù di lì. Divertente ma anche devastante, al punto che veniva censurata sequestrata, dissequestrata, etc.etc. I numeri a volte uscivano, altre volte no. Il formato era variabile ed a volte la rivista usciva con la prima pagina con imitazione di una testata di un un quotidiano (Corriere della sera Resto del Carlino, La Stampa  e via dicendo, con titoli assurdi e scandalosi. Geniale.   Era la nostra lettura alternativa. Tra gli autori-disegnatori c'erano Pazienza, Tamburini, Liberatore, Karen, Perini, Vincino, Giuliano ed altri cui chiedo scusa se non aggiungo a questa lista, perchè non li ricordo. Al momento non parlo di chi scriveva..tutta gente in gamba che verrà mensionata in seguito, giacchè ne parlerò ancora. 

  SCRIVANIA CONFUSA   (contiene illustrazione di Roberto Perini)


Grateful dead - Ripple



Grateful dead - Birdsong


.
I due particolari sono tratti dall'illustrazione di Roberto Perini


                                                                    
                      
       
Bob Dylan - Hurricane



Sarah  McLachlan - Blackbird





Lo staff visto da Andrea Pazienza


Andrea Pazienza:


12 commenti:

LYSERGICFUNK ha detto...

...ho moltissimi numeri del Male....all'epoca mi divertivo a sostituire le prime pagine vere dei quotidiani del bar che frequentavo con quelle false fatte da loro. Mi ricordo che con quella che diceva "Craxi è morto" è successo un delirio quel giorno. Grandi risate......

mr.Hyde ha detto...

Ne ho uno scatolone pieno.Mi son fatto tutta l'Italia "portandomi dietro "il Male"..!
Perchè quella era un rivista intelligente, e nonostante la veste scalcinata e scanzonata,era diventata un punto di riferimento per tutti quelli avevamo il difetto di pensarla diversamente dalla massa.Goliardia ma anche satira tagliente!

Lucien ha detto...

Mi manca. Ho ancora quasi tutti i numeri del Cannibale e Frigidaire, ma i numeri del Male purtroppo no. Pensa che quando facevo l'università mi pubblicarono pure un racconto (assurdissimo) non me l'aspettavo. E' vero Lysergic: che spasso vedere le facce sbalordite dei vecchietti nel bar nell'apprendere la notizia dell'arresto di Ugo Tognazzi come capo delle BR!

mr.Hyde ha detto...

@Lucien:
Non so perchè, ma immaginavo che una qualche interazione c'era stata..
Se hai piacere e mi dai le coordinate, te lo cerco questo racconto:ripeto, ho un bel pò di copie.Non saranno tutte ma quella era una performance senza tanti fili fissi.Io la ricerca la farei molto volentieri..

Lucien ha detto...

Il problema è che sono passati parecchi anni. Facevo probabilmente il primo anno di università, quindi fine '78 o 79; inoltre non ricordo con certezza il titolo, mi pare "La roba", ma non sono sicurissimo. Non è così importante, era solo un divertissment; mi è sempre piaciuto scrivere e in quegli anni in particolar modo.

CheRotto ha detto...

Il Male per me è stato un po' come l'apparizione di Cristo (o chi per esso) sulla strada di damasco per san paolo, mi ha fatto conoscere il genio del Paz...come ho avuto già modo di dire, sul mio blog e in giro sulla rete quando si parla del Paz, fui colpito dalla sua vignetta sul viaggio del papa a fanculo...credo fosse il 78 (avevo 14 anni...sigh...) ho alcuni numeri, ho la raccolta delle vignette del Paz sul Male...rivista da rimpiangere ma improponibile in questi tempi, anche Frigidaire ha porvato a riproporsi ma non si respira più l'aria di fine settanta...

mr.Hyde ha detto...

@Lucien:
..Trovato! Ti mando le coordinate..

@CheRotto:
Benvenuto! Paz è grande perchè ogni immagine da lui semplicemente disegnata ti colpisce e suggestiona come un video ad alta definizione.. Comunque insieme a lui c'erano altri autori geniali ed innovativi.Penso che ne parleremo ancora.Approvo in pieno quello che dici alla fine.E' il passaggio dall'era dei Freak all'era dei punk..ma non si può liquidare quel momento con le due parole che ho scritto.La vignetta di Paz è molto eloquente...

Lucien ha detto...

Sei un grande!! :)

mr.Hyde ha detto...

Figurati..la ricerca è stata piacevole e divertente anche per me.

Stefania248 ha detto...

Si può vedere/leggere questo racconto o resta "top secret"?
:D

mr.Hyde ha detto...

Il racconto non è di chi lo legge ma di chi l'ha scritto (al contrario di quello che diceva Massimo Troisi nel "il Postino" "la poesia è di chi la legge non di chi la scrive..".Insomma è Lucien che te lo deve far leggere..Ti posso solo dire che mi è piaciuto..

Ho paura a chiederti..Com'è andata con i numeri?

Stefania248 ha detto...

Non bene... :(