cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

giovedì 14 luglio 2011

"PESCARE" IN SOFFITTA - collage di vecchie riviste di pesca -

..Troppo ghiotto, il gioco di parole..Il nome di una vecchia rivista diventa un divertente pretesto, per “pescare” nella memoria, perché è così che faccio spesso, nel blog: dagli oggetti risalgo ai momenti..oppure le sensazioni che suscitano gli oggetti, contribuiscono meglio a definire il ricordo…


…Mio papà insegnava matematica e, mattina a scuola e pomeriggio lezioni private, passava un bel tot di ore rinchiuso.. Quindi, nei momenti in cui non lavorava, amava passare il suo tempo libero decisamente "fuori": al mare a pescare, in montagna, lunghe passeggiate a raccogliere asparagi selvatici, girare con noi figli per “masserie” a mangiare pane e ricotta calda, olive e salsicce alla brace, qualche bicchiere di buon vino e altre delizie..
Amava tanto andare a pescare dagli scogli, usando il mulinello e il bolentino (semplice filo di nailon con appeso il galleggiante , ed a questo un braccetto con il piombo e l’amo innescato con il verme o il calamaro tagliato a liste sottili o il gambero …o altro, secondo il tipo di pesce che intendeva pescare)..Gli piaceva molto gustarsi questi momenti da solo, fumando una rilevante quantità di sigarette (Muratti, ricordo la marca, non so se esistano ancora – nella mia famiglia  non  fuma più nessuno…)..Diciamo che la quantità di pesce che portava a casa non era proporzionale al numero di sigarette che faceva fuori durante le lunghe attese, sperando che qualcosa abboccasse…
Molte volte, s’imbarcava con i suoi amici pescatori di mestiere, portandosi dietro qualcuno dei figli..Io ero quello che vomitava di meno e che andava più spesso ....Per me (il periodo dai 6 anni ai 10 anni) è stata una gran bella esperienza..ma ne riparlerò più avanti..
Le riviste sono le sue..Gelosamente custodite, hanno resistito quasi mezzo secolo..

due piccole tonnare in azione...
 

com'e profondo il mare - ultima versione -
                    

28 commenti:

chaillrun ha detto...

mi ricordo la soffitta nella casa della nonna!
c'andavamo su di nascosto, era vietatissimo salirci, dove teneva non tanto le cose vecchie ma quelle che non usava spesso ..bei ricordi, eccetto quando lei s'accorgeva e s'arrabbiava non poco (parecchio) ..tempi passati.

ciao:)

mr.Hyde ha detto...

@ chaillrun:
E' un classico: se non fosse stata un "off limit" quella soffitta non avrebbe suscitato in te alcun interesse e non te ne ricorderesti nemmeno...Spesso le suggestioni sono chiavi di accesso..
ciao!

Ernest ha detto...

se avessi una soffita probabilmente non riuscirei nemmeno ad entrarci per la roba...

mr.Hyde ha detto...

@ Ernest:
Capisco cosa vuoi dire:conserveresti un bel tot di cose..
..cianfrusaglie, cose inutili..Così le chiamano.. si dice "Butta quel
vecchiume"!......E' vero, ci sarebbe tanto spazio da recuperare..ma per me sarebbe come cancellare riferimenti che non avrei più a portata di mano...
Ripeto, a me succede di avere scarsa memoria a lungo termine..E le cose di quegli anni me la rinfrescano...

Sandra M. ha detto...

Che struggente malinconica tenerezza, rovistare in soffitta. Mi vien voglia di fare la stessa cosa.....
Macca

mr.Hyde ha detto...

@ Sandra:
Tu non puoi sapere quanto ti divertiresti o commuoveresti.Attenta a topi o pipistrelli...Ciao!

Ambra ha detto...

La soffitta è un luogo misterioso, nasconde i segreti del passato, storie mai raccontate e piene di fascino.

Stefania248 ha detto...

Le stesse riviste che leggeva il mio papà che ancora oggi ama tenere la canna da pesca in mano il più spesso possibile.
Bei ricordi i tuoi, io sono andata poche volte con lui a pescare: era di una noia mortale!
:)

mr.Hyde ha detto...

@ Ambra:
E' come siamo dentro di noi: ci piace andarvi a ripescare cose nascoste, cose che abbiamo lasciato lì sicuri di ritrovarle..Da piccoli era il mistero a spingerci sin lassopra, da grandi è anche la voglia di rivivere la stessa emozione..

@ Stefania248:
Mi piace molto condividere questo patrimonio di oggetti e immagini..Mi sorprende piacevolmente quando trovo queste coincidenze..Certo, se non ti piace, andare a pescare, specie quando sei piccolo, il sogno diventa un incubo.... No, a me piaceva tutto: l'innesco, l'attesa, le vibrazioni del filo quando il pesce mangiava o quando abboccava...si va bhe...mi fermo...
ciao, Stefy!

Alligatore ha detto...

Sembra un racconto di Carver questo tuo post. Mangifico, come la canzone di Dalla (mai sentita la versione dei Lecrevisse?, giovane gruppo della mia città purtroppo sciolto da anni...).

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
grazie. Per quanto riguarda Carver, mi hai dato un ottimo suggerimento su cosa leggere in questo periodo che mi trova un pò più libero..Riguardo ai Lecrevisse, non li conosco: però mi hai incuriosito, provvederò... e ti farò sapere.
Questa versione di Dalla e De Gregori mi piace molto, più dell'originale (cosa che non succede spesso..).Ciao!

Maraptica ha detto...

Hyde mi hai fatto venire in mente quando da piccola nonno mi portava alle sue gare di pesca sportiva. I premi più ambiti erano i prosciutti... :)

mr.Hyde ha detto...

@ Maraptica:
E' divertente l'idea del prosciutto come premio ad una gara di pesca..
A me è capitato di andare a pescare e, quando andava bene, mangiare quello che pescavo, anche in barca...Ma un dilettante è sempre un dilettante..e non è garantito che torni con un buon bottino....
Mia nonna suggeriva a mio padre :"Figghiu miu, compralo il pesce, fai meno fatica...!"

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Anch'io tendo a dimenticare con facilità, per questo motivo mi scopro spesso affettivamente legata ad oggetti assurdi...agli occhi di tanti, forse, anche insignificanti.
Bel post..dolcementemalinconico !

mr.Hyde ha detto...

@ Grace:
Per me è la giusta chiave...Grazie..però è una malinconia che tende un po' più al sorriso..
A proposito: ma sai che ti ci vedo su quella sedia con una bella Canna da pesca?...eh?..

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore (PS):
La versione dei Lecrevisse mi è molto piaciuta: intensa e drammatica, come il video che l'accompagna.. triste ripasso dello scempio compiuto il 21 luglio di 10 anni fa...grazie ancora.

http://youtu.be/JiSmRiu3ig0

TuristadiMestiere ha detto...

una soffitta non ce l'ho e nel tempo ho dovuto disfarmi (a malincuore) di molti oggetti perché ci siamo trasferiti spesso (a ogni trasloco un pezzo di vita veniva sacrificato per evitare di imballare 200 scatoloni...) Ma ci sono delle cose da cui non ho saputo/voluto separarmi e sono sempre venute con me. E' la mia scatola dei ricordi. Appena troverò la forza, dovrò aprirla per infilarci un oggetto appartenuto alla mia adoratissima nonna che mi ha lasciato proprio questa settimana...

mr.Hyde ha detto...

@ TuristadiMestiere:
Certo, spiace tanto..Ma l’affetto che nutriamo per i nostri cari permette di superare la loro mancanza... I ricordi di quello che abbiamo passato insieme, anche i momenti divertenti…Pensare a loro e sorridere..
Fai bene a conservare un oggetto…è come riaprire un libro che non ti stanchi mai di leggere..
Ti mando un caro saluto.

Baol ha detto...

Mi hai ricordato il pezzo di Benni di "Bar Sport" sul pescatore :)

(vabbè, visto il mio nick sembro un po' monomaniaco hehehehehe)

mr.Hyde ha detto...

@ Baol:
hahaha.L' ho letto è esilarante: i pescatori semi-dilettanti, oppure, se vuoi, non proprio dilettanti, sono i più distruttivi..Una giornata con loro è l'esperienza più tragica e insieme più divertente che ti possa capitare.....
se hai voglia e tempo puoi guardare questo video sui racconti dei marinai:

http://youtu.be/uw8dsGauaCQ
Ciao!

Alligatore ha detto...

Leggo solo ora che hai sentito la versione dei Lecrevisse, e mi fa piacere tu l'abbia apprezzata (anche il video, con le immagini significative di Genova 2001). Erano apprezzati, in quel periodo fecero 3 cd interessanti nell'area underground italica. Ora non ci sono più come gruppo, dispersi in progetti solisti. Sono stati il primo gruppo da me intervistato, il bassista ha fatto la mia stessa scuola: in quinta lui arrivava con il due cavalli, io con la R4 ;)

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
Fai bene a dare spazio e voce ai gruppi italiani emergenti, che fanno ottima musica, e che non hanno la stessa visibilità di altri artisti canalizzati in programmi Fininvest e RAI...
..Ricordo bene la R4: ho sfasciato quella affidatami dalla mia amica, uscendo sparato di casa e imbroccando una strada coperta di ghiaccio...

Alligatore ha detto...

Grazie per l'accenno ai giovani gruppi, con qualcosa da dire ... quanto alla R4, ho sfasciato pure la mia, in un giorno di pioggia, contro un palo. Auto fantastica (a parte la seccatrua di essere fermato a qualsiasi posto di blocco). Buone letture con Carver, io di lui ho letto praticamente tutto ed è una gran bella lettura.

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
haha...certo...i posti di blocco..da universitario avevo una cinquecento in comune con altri quattro: con quella, la fermata era garantita perchè andavamo in giro con i vetri sporchi, tanto da non far vedere chi c'era dentro..e questo induceva al sospetto...Ti facevano scendere col mitra puntato..Anni bui..

Erika ha detto...

Io non ho la soffitta ma una cantina ovvero un ripostiglio che si trova nel sottoscala dello stabile in cui viviamo e che è il regno incontratato di mio marito che vi conserva di tutto e di più ed ogni tanto vi si rifugia ed incomincia a sfogliare vecchie riviste e vecchi modelli di aerei di quando, tanti e tanti anni fa, faceva aeromedellismo. Io, invece, proprio oggi, aprendo un vecchio libro, ho ritrovato una cartolina di auguri natalizi che mi fu inviata da un amico francese ai tempi dell'Università e subito ho pensato a quei favolosi anni con tanta nostalgia....
Serena estate!!!

mr.Hyde ha detto...

@ Erika:
...Proprio così: il gusto di andare a cercare momenti particolari della nostra vita scartabellando, aprendo e richiudendo scatoloni, cercando vecchi libri, dischi,oggetti, foto, eccetera.Amate cianfrusaglie..Ogni reperto custodisce un mondo...Guai a buttare qualcosa.. Mia moglie si è rassegnata e non butta più niente...(a parte l'ordinaria spazzatura!...).
Un caro saluto e buone vacanze!!

ReAnto ha detto...

Ciao e buon agosto

mr.Hyde ha detto...

@ ReAnto:
Un caro saluto anche a te, passatela bene.