cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

venerdì 17 aprile 2015

IL 1967 E I 45 GIRI.


Il  1967 fu un anno speciale per la mia famiglia: il trasloco nella nuova casa. Dopo anni e anni  in affitto finalmente potevamo abitare in una  casa tutta nostra: eravamo in sette,  i genitori più cinque figli, ed era abbastanza grande da poterci stare tutti comodamente. Ancora oggi vi abito a piano terra dopo i lavori di ristrutturazione compiuti  nel 2000 e non mi stanco mai di ringraziare i miei che mi hanno dato questa opportunità, visto che oggi non è facile costruire o case, o pagarne l'affitto..
Quello che vi mostro oggi sono le copertine dei vinili 45 giri che più o meno (anche molti altri) giravano nel piatto di una grande radio-giradischi  che usavamo per ascoltare musica, che a volte registravamo con un gigantesco Lesa a bobine con un microfono esterno. 





Avevamo anche un Geloso registratore e bobine con i tasti colorati, con cui mio fratello registrava dalla radio i sui preferiti : Rock , Pop, Folk : Dylan, , Rolling Stones, The  Beatles, The Band, oppure Soul, R&B: Otis Redding James Brown, Wilson Pickett,  eccetera.. Sul 45  giri erano generalmente incise due canzoni , una per lato, la più famosa sul lato A,  quella più sconosciuta sul lato B. A volte capitava che fossero entrambe belle e famose, altre che quella sconosciuta  fosse più bella del lato A e altre storie. Ma presto i 33 giri, i famosi Long Playing avrebbero preso il sopravvento e i vinili formato ridotto piano piano sarebbero rimasti in cantina..





Nella foto appaiono due dei miei fratelli ed io che sono il penultimo. Il luogo è la terrazza di casa mia inondata dal sole. Qui sotto invece l'intera squadra in gita pasquale.



32 commenti:

Bartolo Federico ha detto...

quel sole lo conosco. i 45 giri, molti non sanno neppure che sono.

mr.Hyde ha detto...

@ Bartolo Federico:
E' vero:sono in tanti a non sapere nemmeno cosa siano in 45 giri e nemmeno tanta bella musica tra i loro solchi.Sono contento di condividere con te questo bel sole che comincia a vedere tante brutte storie, peccato..
Un abbraccio.

Zio Scriba ha detto...

Io che nel '67 sono nato ricordo ancora di quante volte mi innamoravo di certi lati B dei dischi, e di come mi innamorai di TUTTE le canzoni dei Beatles (forse l'unica a non piacermi era la famosissima Yesterday...).
Ma che invidia per quella tua bella terrazza inondata dal sole!! :)
Un saluto e un abbraccio.

mr.Hyde ha detto...

@ Zio Scriba:
Già, quante canzoni dei Beatles, e anche di altri gruppi erano più belle dei rispettivi lati A,pur essendo meno "orecchiabili" o commerciali. Altre volte capitava invece anche che il retro di un pezzo famoso era una cacatella, però qualcuno ci guadagnava i diritti d'autore.
La terrazza era bellissima anche a dormirci d'estate, quando dentro faceva troppo caldo.
Un abbraccio anche a te caro amico.

MikiMoz ha detto...

Vedo dei nomi che han fatto la storia.
Mister, come sempre grazie per questi post amarcord anni '60!
P.s. ma se la casa te la sei presa tu, gli altri tuoi 4 fratelli son rimasti fregati? XD

Moz-

mr.Hyde ha detto...

@ MikMoz:
Sono due piani: li abbiamo occupati i più piccoli.Un piano ciascuno, per volontà dei genitori.Gli altri tre hanno ereditato "in cambio" un terreno che potenzialmente è edificabile, in un posto bellissimo dal punto di vista panoramico ma non costruito.Ci è andata bene perchè gli altri fratelli, da veri signori e già proprietari ciascuno di una propria casa, hanno accettato (di buon grado) questa volontà...
Mi fa piacere il tuo interessamento, ciao e grazie amico mio!

Berica ha detto...

Quanti sogni guardando la copertina del 45 giri dei Mama's and the papa's e Sognando California!

mr.Hyde ha detto...

@ Berica:

Quanta sconvolgente ingenuità. E chi la recupera più?

Lucien ha detto...

Bei ricordi! Mi tornano in mente 45 giri di mio padre: Elvis soprattutto, Lucio Battisti e le cassette di Fausto Papetti con le donne seminude ...

mr.Hyde ha detto...

@ Lucien:
Mio fratello, il maggiore, era un patito di Elvis, (anch'io) ma anche Neil Sedaka, Paul Anka, Duane Eddy e un mucchio di altri che non ricordo..
Di Fausto Papetti ricordo le cassettone che si infilavano nei primi stereo in macchina, dei mattoni, e il papà di un mio amico ne aveva parecchie..

Nella Crosiglia ha detto...

Ci regali sempre dei meravigliosi ricordi MrHyde mio..
Io ho perso quasi tutto a forza di fare traslochi a catena..un vero peccato..
Ricordo il famoso registratore Geloso e quanto ci divertivamo con le amiche..che fine avrà fatto poverello?
Un bacione enorme!

Blackswan ha detto...

Cavoli, quante foto ! Io ne ho pochissime (anche da piccolo amavo poco la macchina fotografica)e non so nemmeno dove le ho messe.
I 45 giri, invece, so esattamente dove sono finiti: in uno dei numerosi traslochi della mia vita, mia mamma li ha buttati. Tutti. Ne avevo di favolosi. Anche oggi, se ci ripenso, mi metto a piangere :(

mr.Hyde ha detto...

@ Nella Crosiglia:
Anch'io da sudente ho fatto un mucchio di traslochi e pensa, son venuto giù con le mie cose da Torino in camper. In quell'occasione ho lasciato un mucchio di vinili ma anche altro..
Grazie di tutto Nella cara, un abbraccio.

mr.Hyde ha detto...

@ Blackswan:
Eravamo una famiglia numerosa, per cui qualcuno pronto a scattare le foto lo trovavi sempre. Mio fratello maggiore aveva anche un piccolo laboratorio di sviluppo e anch'io gli davo una mano.Succedeva proprio come nei film, la lampada rossa,i negativi, l'ingranditore, le due vaschette per la stampa, l'immagine che piano piano veniva fuori... Ai tempi in cui ogni cosa aveva i suoi tempi: anche la stupida stampa di una foto.
Anch'io ho perso un mucchio di LP di vinile prestasti in giro.Pazienza!
Un abbraccio.

ant ha detto...

Anche per me il 1967 è stato un anno speciale: ci sono nato! e i 45 giri sono stati a lungo (diversi anni dopo, ovviamente) l'unico approccio possibile alla musica fuori dai soliti canali di tv e radio commerciali, perché i soldi per comprare gli LP sono arrivati molto dopo. A quei piccoli pezzi di vinile ci sono affezionato ancora adesso, nonostante molti siano tremendamente rovinati e poi continuo ad acquistarne, nuovi e usati, nonostante internet, il file sharing e tutti gli altri modi per procacciare e ingozzarsi di file mp3. Custodisco gelosamente ancora le mie copie di 45 giri di Blondie, Clash, Motels, Adam and the Ants, London, Damned, David Bowie, Specials, Cars e compagnia bella.

Gran bel post, carissimo mr.Hyde, sembra di essere entrato a casa tua...a proposito: il caffè lo prendo senza zucchero.

Ambra ha detto...

Nella mia cantina, dentro a un armadio c'è un numero infinito di 45 e 33 giri ... Ma il giradischi è sparito.
Belle le tue foto e le tue copertine.

mr.Hyde ha detto...

@ Ant:
I vinili sono come le pepite d'oro.E' impagabile la sensazione che si prova nello spulciare girando per i mercatini, e cercare, poi trovare quello che ti piace, che ti attrae per la sua copertina o per il gruppo o quello che suona..
La musica ce la siamo sudata e ci piace così.Il click facile e l'mp3 non sono fatti per i pionieri.
Riguardo al caffè, ok per il senza zucchero, si risparmia!Un abbraccio e grazie per la visita, la prossima volta ti offro il dolce!

mr.Hyde ha detto...

@ Ambra:
Cara amica mia, tirali fuori tutti perchè sono una parte della tua storia.Vedrai che già solo guardando le copertine, ascolterai le canzoni e ricorderai molte cose.Anche senza metterli sul piatto abbassando il braccio con la puntina e facendoli girare. Ti abbraccio.

Santa S ha detto...

La buona musica che regali sempre e che oggi mi accende la voglia di terrazze assolate, da questa finestra che mi concede solo uno spicchio di cielo. E poi bobine e valvole e solchi... tutt'altro ascolto!

mr.Hyde ha detto...

@ Santa S:
Ti ringrazio per i tuoi versi.(Si, perchè di poesia si tratta, e di stati d'animo). Ti auguro tutta la luce e il calore di questo timido sole primaverile, attraverso la tua finestra..

Ernest ha detto...

davvero altri tempi e bellissimi ricordi

ReAnto R ha detto...

I 45 giri ! Il centratore a triangolo di cui erano dotati alcuni giradischi mi facevano impazzire, nel senso che se non stavi attento , non centravi proprio nulla e la puntina si schiantava sulla gomma del piatto prima e sul 45 giri poi, graffiandolo.
Nel 67 avevo otto anni e a casa mia grazie a mia sorella impazzava Satisfaction :) ciao

mr.Hyde ha detto...

@ Ernest:
Certo, altri tempi, chi l'avrebbe detto,che nonostante tutta l'attuale tecnologia, li avremmo rimpianti...
grazie!

mr.Hyde ha detto...

@ Re Anto:
Io ne avevo dieci, anche a casa mia Rolling Stones e Beatles combattevano insieme a tanti altri..
Ricordo che per centrare il 45 c'era una specie di supporto di gomma con un buco che infilava nel pirolo del giradischi..si era un incasinamento.Ciao!

Haldeyde ha detto...

Foto meravigliose e 45 giri fantastici. Anch'io sono abbastanza vecchio da averli avuti e perfino comprati. Grande annata il '67: nascono ufficialmente il rock progressive (con i Procol Harum, i Nice ed i Moody Blues) ed il sottoscritto....

mr.Hyde ha detto...

@ Haldeyde:
Potresti essere un mio fratello minore, ho dieci anni in più e mentre lo scrivo, quasi non ci credo.
Grande annata il '67. Gli ultimi 3 anni fino al '70 furono eccezionali e irripetibili, sia per la musica, che per grandi conquiste sociali, per gli eventi eccezionali. E qui mi fermo perchè mi viene un nodo alla gola pensando a tutto quello che, allo stato attuale, abbiamo perso..
Un abbraccio e grazie di essere passato.

Anonimo ha detto...

c'era qualcosa di magico in quei dischi. Oggi è tutto più tecnologico, più preciso, ma non è la stessa cosa...
Ma quando, di tanto in tanto, quei dischetti girano sul mio Thorens, quella magia torna a essere presente...
ciao bro
Magar

mr.Hyde ha detto...

@ Magar:
Ecco, è proprio così: appena abbassi la puntina entri subito nell'altra dimensione.Basta poco.
Ciao amico mio.

Alligatore ha detto...

Gran bella discografia, e gran bella famiglia...

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
E si, una bella famiglia.Ho tanti bei ricordi.Grazie per le tue gentili parole!

m4ry ha detto...

Caro mr.Hyde, passo per lasciarti un saluto e chiederti come stai...è da un po' che non ci si sente.
Un abbraccio.
Mary

mr.Hyde ha detto...

@ m4ry:
Con molto ritardo, però con molto piacere, ti ringrazio per la tua visita.Sono assente da più di un mese da questo e gli altri miei blog,e da quelli dei miei amici e dal web in generale, un pò perchè quei simpaticoni di Teletu mi hanno lasciato senza rete(ed anche linea telefonica) per una quindicina di giorni, un pò perchè mi è venuta una crisi di rigetto nei confronti del mondo virtuale, un pò perchè qui nel mondo reale sto lavorando intensamente per tutta una serie di impegni caduti improvvisamente e contemporaneamente..
Spero di ritornare a postare con una maggiore regolarità e di riallacciare il dialogo un pò con tutti il più presto possibile.Per ora sono praticamente assente. Un caro abbraccio e grazie ancora per la tua gentilezza. A presto, spero...