cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

giovedì 22 ottobre 2015

I MIEI ANNI '70

Settembre - Ottobre 1970. Indimenticabile viaggio nel Nord Italia con tappe a Bologna - Per l'esattezza: partenza dalla Sicilia padre, madre, io e mio fratello . Viaggio in treno -La mitica "Freccia del Sud" - con arrivo a Bologna , sosta dallo zio e i cugini, dopodichè, tutti  insieme appassionatamente fino a Milano e Venezia! 





Bologna - Ai piedi delle due torri (scattata l'anno prima)



Venezia - P.zza S.Marco



Venezia - P.zza S.Marco


Venezia - P.zza S.Marco (mio padre e mi zio stanchi seduti sotto il campanile, 
ai lati della bacheca)

io ero dall'altro lato della macchina fotografica (tranne qui sotto)

Milano - davanti al Duomo...  


 Il 1970 musicalmente, è stato un anno irripetibile. Ecco un campione (molto limitato) di musica che ascoltavo in quegli anni..

Bob Dylan - Like A Rolling Stone


Cream - Badge


George Harrison - All Thing Must Pass


Led Zeppelin - Tangerine


Pink Floyd - Summer '68

30 commenti:

Berica ha detto...

Stesse foto e stessa musica anche se la "Freccia del sud" la prendevo in direzione opposta.

MikiMoz ha detto...

Bellissimi ricordi e bellissima musica!
Che bello stare in famiglia^^

Moz-

Krilù ha detto...

Favolosi anche per me gli anni '70, che se ci penso ancora sprigionano il sapore e il profumo della giovinezza.

Alligatore ha detto...

Anni favolosi (città molto belle, viaggio mitico).

Vlad Tepes ha detto...

I maglioncini e i pantaloni anni Settanta erano unici ...
Diciamo che gli anni Settanta si respirano persino nelle foto.

Ambra ha detto...

Mi hai procurato un attacco di profonda nostalgia. Musica e voci hanno il potere di riportarmi a un'età tra le più sofferte, ma anche più belle della mia vita.
Di questo ti sono riconoscente.

mr.Hyde ha detto...

@ Berica:
Sapessi per quanto tempo ho preso quel treno, e quante volte ho dormito in corridoio..

mr.Hyde ha detto...

@ MikiMoz:
Grazie, mi consola sapere che non sono il solo ad avere dei bei ricordi dei periodi vissuti con la famiglia,di quello che abbiamo fatto insieme.Si è bello stare in famiglia, e poi a quell'età, mi sentivo protetto,circondato d'affetto...

mr.Hyde ha detto...

@ Krilù:
Eh si,eravamo giovani, forti e belli o se vuoi, brutti sporchi e cattivi.In ogni caso avevamo energia da vendere e vivevamo a velocità elevata.Lo ricordo molto bene..cioè quasi bene quel periodo.Con gioia.

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
Belle città, bella atmosfera. Bologna mi colpì molto. Da allora sono andato molte altre volte.Gli statali (compresi gli insegnanti),allora avevano un forte sconto sui treni, per questo la mia famiglia viaggiava in lungo e in largo per l'Italia!

mr.Hyde ha detto...

@ Vlad:
E' vero: i pantaloni a zampa d'elefante immancabili e non solo quelli..

mr.Hyde ha detto...

@ Ambra:
Sono contento di averti procurato queste emozioni, grazie di seguire questi racconti nei quali c'è dentro tanto della vita di tutti noi di quella generazione.Un abbraccio.

Rosa Bruno ha detto...

Quanti ricordi hai fatto riaffiorare con questo magnifico post!
Belli quegli anni ... e quanto eravamo belli anche noi!
Grazie Hyde ...

Berica ha detto...

La mia prima volta avevo 8 mesi.
Ho dormito anche davanti la porta della "ritirata" e in alto, sul portabagagli.
Chissà quante volte eravamo sullo stesso treno a vedere scorrere l'Italia dal finestrino. Il tratto che preferivo era quello calabro, con tutti i luoghi dei miti greci davanti agli occhi e nelle orecchie il suono della loro evocazione, come un mantra.

mr.Hyde ha detto...

@ Rosa Bruno:
Eravamo migliori, hai ragione.Eravamo lanciatissimi, come la "Locomotiva" di Guccini. Eravamo convinti che tutto quello che ci sarebbe successo in futuro sarebbe stato meglio di quel presente. Lì ci sbagliavamo..
Grazie mille a te.

mr.Hyde ha detto...

@ Berica:
Andare avanti-indietro per i corridoi (quando si poteva)e gustarsi le scenette e i personaggi, sbirciando all'interno degli scompartimenti , ..oppure guardare per ore fuori dal finestrino. La puzza di fumo, uova sode,colonia.. Certo,chissà se ci siamo incontrati, prendevo la freccia quattro volte l'anno oppure il Bologna-Firenze.Il momento più bello era l'arrivo a Villa S.Giovanni, quando, mentre il treno riempiva la pancia del traghetto, io scendevo,salivo sul ponte e mi godevo la traversata dello stretto.Certe volte compravo un arancino e lo mangiavo con gioia. Quegli arancini erano famosi per la loro bontà.Oggi non saprei..

m4ry ha detto...

Quanto mi piacciono questi salti nel passato...anche io, negli ultimi giorni, ne sto facendo tanti.
Un susseguirsi di ricordi.
Questi scatti in bianco e nero sono suggestivi...e te lo dico da amante della fotografia.
Un abbraccio e felice serata :)

mr.Hyde ha detto...

@ m4ry:
Debbo molto al blog e ai miei amici blogger che mi danno la possibilità di fare avanti e indietro nel passato. Si, ho notato che anche tu ultimamente stai viaggiando molto..Sono tutti frammenti pescati dalla nostra memoria che in qualche modo debbono prendere forma, è inevitabile.Come se cercassimo di dare un senso alla nostra vita facendone il riassunto, cercandone le trame più fitte, rivivendone i momenti migliori o peggiori. Mi chiedo cosa rimane di realmente vissuto togliendo tutto quello che abbiamo "sprecato" nella quotidianità o se sia il caso di ricercare anche nella quotidianità le ragioni della nostra esistenza..
Le foto sono da dilettante è l'apparecchio è una Kodak instamatic a scatoletta, però, si, le immagini hanno un loro fascino, una bella profondità, una luce particolare.E' chiaro che non sono paragonabili alle tue:quello che vedo in Dafne's Corner sono eccezionali. Ok, ora vado a dormire, un abbraccio e buon inizio settimana..

Santa S ha detto...

Viaggio fatto molti anni dopo. Io e mia madre. Anche le canzoni apprezzate un po' dopo :)
Ma gusto la bellezza del bianco e nero, un fermo immagine, come certe sensazioni che non possono scolorire. Bellissima carrellata.

Ninfa ha detto...

Manco dal tuo blog da diverso tempo e vedo che hai rinnovato anche la veste...molto bella! Ultimamente ho frequentato ben poco i miei amici bloggers e mi dispiace, ad esempio qui da te mi sento sempre come a casa, sarà che gli anni in cui eri bambino tu lo ero anch'io e i cantanti, i gruppi erano quelli anche se come brano conoscevo solo il primo. Penso che quel tuo viaggio sia stato veramente emozionante, forse anche un po' stancante visto le distanze coperte, ma si sa che i bambini hanno energie da vendere. Suggestive le foto in bianco e nero, mi piace in particolare la seconda di Venezia (tu sei quello che guarda in basso?) e la vostra famiglia a Bologna...quello scorcio sotto alle Due Torri lo conosco benissimo. Ciao Hyde, il prossimo viaggio verso il nord potresti organizzarlo in prossimità di un incontro blogger :-)

mr.Hyde ha detto...

@ Santa S.:
Il bianco e nero è inimitabile, suggerisce ma non definisce i colori. Così succede per i ricordi che sono un pò sbiaditi ma certe emozioni rimangono ben radicate.Ciao Santa, grazie per la tua visita.

mr.Hyde ha detto...

@ Ninfa:
Non preoccuparti, appunto per questa familiarità che ci accomuna so benissimo che, quando non ti sento, te o gli altri amici che bazzicano da queste parti, siete impegnati nella vostra vita reale e prima o poi vi farete vivi.Lo so perchè anche a me succede di comportarmi così: non c'è l'entusiasmo di prima ma si ritorna sempre a passeggiare per questi luoghi virtuali noti e pieni di amici...(almeno, mi piace immaginare così).
Nelle serie di foto non sono presente: solo in quella scattata davanti al Duomo di Milano e li ero davvero piccolo!Sono molto affezionato a queste foto come sono affezionato a questo bel periodo della mia adolescenza e sono contento di poterne condividere alcuni momenti con voi. Ti ringrazio di tutto e ti lascio con un abbraccio, con la speranza di poterci vedere, una volta o l'altra, di presenza. Sarebbe divertente!

ale55 ha detto...

mi domando (intro retorica), ma in quegli anni si suonava al parco lambro a milano - festival di re nudo del proletariato giovanile - non c'era solo tutta quella roba che hai giustamente citato e proposto, bensì un fermento strepitoso che sarebbe bene ricordare (oltre alla coscienza di classe). Area? Claudio Rocchi, Donatella Bardi, Aktuala, Garybaldi, ecc, ecc ... e non solo progressive (grazie a Dio) ... E da tutto questo fermento? Cosa ne è uscito? E' un mondo che "tengo" dentro e "ritengo" abbia un significato anche oggi. Remember che si diceva Survive, Fight and Liberate (Abbie Hoffman) della Woodstock Nationa & Generation. Ciao
Ale55

mr.Hyde ha detto...

@ Ale55:
Caro amico ero un pò piccolo, allora non sapevo nemmeno cos'era successo al Parco Lambro, eravamo nel 1970...questo post parla di altro: più che altro è uno dei tanti spezzoni di vita (mia) cui sono legato.Mica quando si parla degli anni '70 si deve azzerare il vissuto delle persone e deve confluire tutto nel ricordo comune,pur essendo un periodo fantastico.. Del Parco Lambro si parla in questo blog, e ho ospitato un amico che l'ha vissuto in prima persona e lo descrive benissimo.Se lo cerchi è anche un bel post che ti lascerebbe soddisfatto.Gli Area hanno dato segno di sè nel '72 - '73, quella legata al post sopra è musica del '68 -'70.Il primo raduno al Parco Lambro risale al 1974(correggimi se sbaglio), ma io non c'ero ancora, ero a 1500 km di distanza..
Buona serata!

PS: Ricordo del Parco Lambro '76 su cassetti:

http://cassetticonfusi.blogspot.it/2013/11/parco-lambro-1976-il-racconto-di-magar.html

Nella Crosiglia ha detto...

Che nostalgia e che tenerezza queste tue foto mio caro, le guardo anche con commozione chissà perchè, mi inteneriscono.
E che gusti musicali fin d'allora..ottimi ottimi veramente..
Il mio Mr. Hyde non si smentisce mai!
Un caldo abbraccio!

mr.Hyde ha detto...

@ Nella:
Cara amica, sono legato a molti episodi del mio passato e, ti sembrerà strano, e non ricordo bene molto del mio recente vissuto.. ti ringrazio e ti auguro buona notte e ti do un grande abbraccio.

Ernest ha detto...

eccoli qui i mitici anni 70... grazie per queste immagini

mr.Hyde ha detto...

@ Ernest:
Gli anni migliori, più leggeri, più "avventurosi", più battaglieri..

MikiMoz ha detto...

Ehi, sei vivo??^^

Moz-

mr.Hyde ha detto...

@ MikiMoz:
Si, le funzioni vitali sono attive..Vado ciondolando ma non ho molte idee.L'unica cosa che mi riesce senza molto sforzo è postare un pò di musica sul mio profilo google plus...
Grazie per avermi cercato! Buona serata.