cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

mercoledì 18 gennaio 2012

VADO A VIVERE IN CAMPAGNA!!



Ebbene si,  sto pensando a questa opportunità: percepisco sempre meno l'uomo e sempre più un segnale di generale confusione..
..chi era quel filosofo dell'Antica Grecia che andava in giro con una lanterna a "cercare  l 'uomo"? Ma si,.. Diogene, che affermava che saggezza e felicità appartengono all'uomo resosi indipendente dalla società..
Si dice vivesse dentro una botte e che a volte si comportasse come un cane (da qui l'appellativo di 'cinico')...Per lui  famiglia ed  ordine politico e sociale erano  meno che niente..
Ecco, io mi sento un cinico georgico, perchè mi sto allontanando dalla civiltà e sono follemente attratto dall'idea di trasferirmi in un posto dove niente mi possa ricordare di appartenere ad genere umano con il quale mi identifico sempre meno...
La campagna, appunto...I motivi non sto a spiegarli: penso che comunque il mio sia un malessere condiviso.
Ad ogni modo, dopo questa noiosa, ma necessaria premessa, vengo al fatto: frugando nella mia soffitta, ho trovato queste pagine sparse di una pubblicazione, della quale non sono riuscito a capire titolo, autore, anno di pubblicazione…(azz, solamente?).. Mi scuso con chi tenesse in modo particolare a questo tipo di informazione, che comunque mi sto adoperando per fornire senza possibilità di equivoci.Intanto ritengo quello che ho trovato  prezioso e lo pubblico senza indugi:



   Si tratta del Progetto di un fabbricato rurale del quale ogni singolo manufatto viene minuziosamente dimensionato, descritto e disegnato: 



 Wilco -  I Am Trying To Break Your Heart  - YouTube








The Smushing Pumpkins - With Every Light






Eccone la pagina introduttiva:

“Non di rado le case rustiche hanno soltanto un pianterreno per alloggiare il capo di famiglia, la donna, i teneri fanciulli; gli individui maschi adulti dormono nelle stalle e sui fienili. Ma un serio ed onesto affittajuolo esigerà a buon dritto maggiori comodità. Egli abiterà bensì volentieri il pianterrerno siccome più indipendente e più opportuno per chi dee tutto sorvegliare e dirigere; ma amerà che la sua famiglia, e specialmente le figlie e i fanciulli dormano nel piano superiore al quale non si possa accedere senza passare sotto i suoi occhi. Apprezzerà poi grandemente una loggia o un portico che, mentre servirà di vestibolo alla sua casa, sarà accomodato alle donnesche occupazioni; e sopratutto farà il massimo conto d’una spaziosa, asciutta e ben riparata cucina, intorno al cui focolajo, ampio e ben costrutto, possa riscaldarsi tutta la sua famiglia, senza essere soffocata dal fumo. Diffatto la cucina è la parte più importante della rustica abitazione; è la sala de’ famigliari convegni e della mensa comune; è di più la miglior bigattiera per le prime età dei bachi da seta. E non gli starà bene altresì di avere un buon granajo sotto il tetto per meglio custodirvi i suoi grani, i suoi legumi? E la buona massaja non sarà ella, d’altra parte contenta di avere il forno in casa e vicino al focolaio o un fresco salvaroba  per conservarsi i suoi  salami e tutte le provvigioni da bocca?. Ecco pertanto un progetto d’abitazione conforme a queste vedute.”
Pubblichero' anche il progetto ed altre  pagine interessanti e vi assicuro che per le dettagliate informazioni contenute, sarebbero veramente utili a chi decidesse di attuarle..C'è un'attenzione alle esigenze e alle necessità di coloro che dovrebbero fruirne, un raro senso della misura e il continuo riferimento all'ottimizzazione degli spazi creati per lo svolgimento delle attività lavorative...Ogni spazio è quello giusto, non c'è alcun spreco... 

A Staind - It's Been Awhile




47 commenti:

Ambra ha detto...

Un altro mondo, un'altra dimensione. Queste carte che hai ritrovato sono una meraviglia, parlano di un'epoca a misura di esseri viventi e non intendo solo l'uomo. Capisco perfettamente il tuo desiderio di andare a vivere in campagna, lontano e fuori dalla società.

mr.Hyde ha detto...

@Ambra:
E' un desiderio e sopratutto un pretesto per richiamare l'attenzione su quello che hai sottolineato tu:l'azione dell'uomo sull'ambiente su scala ridotta a sua misura secondo le sue esigenze, senza spreco di spazio, energie e ad impatto minimo...pubblichero' anche altro di questo libro che risale almeno agli inizi del secolo scorso..

Zio Scriba ha detto...

Mi vien da dire VENGO ANCH'IO!
Che sogno sarebbe, riuscire a creare davvero un posto e un modo nuovo in cui vivere, in tanti ma non in troppi, una via di mezzo fra una "comune" di tipo agricolo e un "condominio" di Artisti amici e indipendenti ma interdipendenti (cioè mettendo in comune tutti gli spazi e i lavori che è conveniente ed economico siano comuni, ma evitando di commettere l'errore di non lasciare a ognuno il suo piccolo spazio libero e individuale, il suo anche minuscolo nido-atelier...)

chaill ha detto...

Ma sai com'è, son fasi di vita.
A volte si scalpita per essere cittadini del mondo, immersi nel caos (bello anche); a volte si ha bisogno di ritirarsi.
Non so: sono in un mio periodo così altalenante che solo il sacco a pelo andrebbe bene a rappresentare la mia dimora.
E' esagerato? Al momento no, c'è quella confusione mista a determinazione che mi rende nervosa, che mi fa scalpitare. E non c'è luogo che rappresenti la nicchia di rifugio.
Oggi è così, domani sicuramente, conoscendomi, mi potrebbe andare bene tanto un albergo extra lusso, quanto una porcilaia condonata.
;)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Scusa Hyde..
Ma perché non ti trasferisci in Val Gina?
Secondo te come mai IO mi sono costruita una valle che non c'è?
Baci

mr.Hyde ha detto...

@ Zio Scriba:
E' proprio quello che mi piacerebbe realizzare, forse sono un po' retro'.. Chissà se organizzandosi in piccole comunità autogestite riusciremmo a sganciarci dal sistema centrale e condurre un vita tranquilla lontani dal raggio d’azione delle teste di cazzo che si svegliamo la mattina e decidono che l’economia di una nazione qualsiasi deve crollare per favorire questa o quella lobby di speculatori senza scrupoli…Esempi ce ne sono tanti, tuttavia un esperimento del genere lo vedo anche supportato tecnologicamente (autonomia energetica e collegamento alla rete) .. Magari sono , siamo degli utopisti amico mio, comunque io questa cosa continuo a non levarmela dalla testa…
Un forte abbraccio zio!

Maraptica ha detto...

Sono due anni che cerco almeno due ettari di terra con rudere... il mio sogno da sempre è riunirmi alla natura, e sono fortunata si, perchè vivo tra le montagne ma l'appartamento mi sta troppo stresso e voglio alberi e piante ed erba tutto intorno a me. Animali c'è bisogno che lo dica?! :)

mr.Hyde ha detto...

@ chaill:
Son d’accordo con te, in queste cose l’umore vorrebbe prevalere sul cervello..a volte ci riesce, a volte ci si ferma prima…A volte si sente il bisogno di avvolgersi una coperta addosso e stare tranquiili per un po’ di tempo….Certo è che ci piacerebbe cambiare spazi ed i luoghi ma a volte ci farebbe stare bene anche solo rimodulare i nostri rapporti con inostri vicini di viaggio..Il sacco a pelo è un esperienza importante…Però c’è da stare attenti. E comunque, si: sono convinto che tanto nell’albergo extra lusso, quanto nella porcilaia condonata si possono incontrare persone o situazioni interessanti, basta viverle con la predisposizione mentale che c’è sempre qualcosa da imparare..
Ti faccio un caro saluto.

mr.Hyde ha detto...

@Grace:
Carissima amica, la Val Gina per me è L'Eden: Tranquillità, eterno cazzeggio,distendersi al sole, all'aria aperta, magari suonare e divertirsi con gli amici...Mica male!..Cosa si vuole di più dalla vita??..Certo, mi dirai, “almeno nella Val Gina nessuno puo’ venire a cercare di condizionarmi e rompere le balle, è un territorio neutro, uno Stato a Parte lì comando solo io!” Sei forte, un bacione.

mr.Hyde ha detto...

@Maraptica:
Se sei intenzionata, e se riesco ad avere qualche notizia buona te la passo. ..In questo periodo conviene comprare terreni con qualche fabbricato rurale (Attenzione, non sono venditore..!)

magar ha detto...

Conosci il passo del Tonale ?
Io proprio li ho qualcosa di simile. Era la vecchia casa della famiglia di mio papà. Dopo varie vicissitudini adesso è arrivata a me.
E' la tipica vecchia casa rurale, con il terreno intorno, la stalla, ...ci sono galline conigli, anche le capre...abbiamo frutta, verdura...
C'è una famiglia che ci vive e se ne occupa. Ci vado spesso, ma sono innamorato dei miei "Navigli"...

mr.Hyde ha detto...

@magar:
Cavolo, sei fortunato amico...L'importante è che intanto ci sia qualcuno che se ne occupa e la fa vivere: è comunque un patrimonio (anche se per mandarla avanti, bisogna faticà)..
I Navigli sono belli e penso che un secolo fa dovevano essere ancora più belli!!

Alligatore ha detto...

Vieni a vivere in palude ... un po' umido, ma c'è buona musica.

mr.Hyde ha detto...

@Alligatore:
Grazie amico..Il fatto che ci sia buona musica mi alletta alquanto..E poi è un luogo movimentato e interessante!

Ernest ha detto...

davvero tutta un'altra vita!

mr.Hyde ha detto...

@Ernest:
Non ci rimane altro!

Blackswan ha detto...

Una riflessione che affronto giornalmente.Che senso ha la vita cazzuta che siamo costretti a fare ? sarei capace di mollare tutto e provare una sorta di eremitaggio bucolico per ritrovare serenità e gioia di vivere ? Non lo so,ma ci sto pensando.nel frattempo, ho destinato una parte del mio giardino a orto e mi cimento nella nobile arte del contadino.Un giorno potrebbe venire utile.:)

mr.Hyde ha detto...

@ Blackswan:
La tua è saggezza!..Anch'io ho un pezzo di terra con alberi di arance e limoni - e qualche giovane ulivo ma sono bravo solo a raccoglierli e mangiarli, i frutti...però me lo tango ben caro..
Un caro saluto, amico.

mark ha detto...

Ok io vivo su di un'isola, quindi c'è una realtà un po' particolare, non ti sto a raccontare la mia storia, ma quella futura, comprenderà se ci riuscirò la coltivazione di un orto per le piccole esigenze e l'affiancamento (per imparare) con un amico per la pesca in apnea. Poi ci sono un'altra miriade di cose...ma è meglio sviare il discorso ;-)

mr.Hyde ha detto...

@mark:
in apnea non saprei più pescare a un metro di profondità.. non riuscirei più.. con il bolentino o anche a remare, maneggiare duecento metri di reti me la caverei..però sempre un dilettante, sono...Il mare lo vedo dalla mia terrazza, in fondo alle strade..Ti auguro di vedere realizzato tutto quello che desideri..ma sinceramente…

Maraptica ha detto...

Potresti avere info anche per la mia zona?! perchè non voglio spostarmi e lasciare il mio lavoro con i cani che amo sopra ogni cosa... Ho individuato due situazioni mOOOOlto interessanti ma si tratta di 9 e 6 ettari, con rudere in entrambe i casi, le trattative sono dure, il prezzo alle stelle.

mr.Hyde ha detto...

@ Maraptica:
Non ho questa fortuna, però ti posso aiutare nella valutazione o nella fase del progetto di ristrutturazione, (anche antisismica, perchè lavoro con queste cose)...Quindi ti dico: stai attenta alle condizioni del 'rudere', dove si trova il terreno, se vicino fiumi, dentro valli, qualità del suolo sotto il metro di terra soprastante, tipo di coltura, situazione urbanistica ,se soggetto ad esproprio e tante altre cosette...Quando il costo è apparentmente vantaggioso ci puo' essere un inghippo! Ti posso dare delle dritte (senza nulla a pretendere!)

Maraptica ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Maraptica ha detto...

Gentilissimo, in realtà non mi interessa il rudere in quanto "ristrutturazione", ma vorrei avere la possibilità di costruire una piccola casa, perchè ovviamente, gli ettari in vendita sono ad uso agricolo e non costruttivo altrimenti il prezzo sarebbe davvero alle stelle. Insomma recuperare la metratura per una nuova, piccola, costruzione, magari in legno. La mia è zona sismica a livelli altissimi, ti dico solo che stanno ora ristrutturando casa dal fatidico terremoto de L'Aquila di tempo fa... Il terreno a cui sono interessata è vicino una riserva del wwf ma non ho canali e fiumi al di sopra nè nelle vicinanze immediate. La posizione collinare è ottima e manco troppo vicina alla strada... il problema è davvero il prezzo. Ben più altro rispetto quello usuale (in questa zona) per ettaro. Cmq se avrò bisogno non esiterò a chiederti consulenti GRATIS :P :)

mr.Hyde ha detto...

@Maraptica:
In zona agricola (almeno che non ci siano vincoli che lo portino allo 0,01,)l'indice è allo 0.03... questo vuol dire che ogni ettaro puoi costruire 300 mc, cioè 100 mq!Quindi anche con 2 ettari ti cotruisci una casetta di 200 mq su un piano, oppure 100 mq per ogni piano.La cubatura ammessa vale anche se ristrutturi il rudere.. Purtroppo, catastalmente, un rudere ristrutturato è equiparato ad una nuova costruzione (almeno, nella mia Regione è così..)..

Cindry ha detto...

Anch'io ho di questi pensieri di tanto in tanto, ma so che non avrei il coraggio di farlo. Certo che hai una soffitta dalle mille risorse!

mr.Hyde ha detto...

@Cindry:
Basta cominciare:.. pensa il casino che farebbe il bimbo dentro una cascina, in mezzo agli animali che ha sempre visto sui libri o sui cartoni e mai dal vivo!!!

Baol ha detto...

Anche a me piacerebbe davvero tanto, se non fosse cha la mia campagna, quella che ho intorno al mio paesello, inquina più di un'industria...

mr.Hyde ha detto...

@Baol:
Immagino ci sia qualche maledetto delinquente che venga a scaricare rifiuti di ogni tipo...Certo, è sempre è più difficile trovare un fazzoletto di terra pulito..ed è triste.

Ninfa ha detto...

Capisco bene il tuo desiderio di andare a vivere in campagna, perchè anch'io lo provo e a volte è molto forte. Vorrei una vita più a contatto con la natura e gli animali, mi manca la luce, gli spazi grandi, camminare su un prato. Anni fa mi ero documentata sulle case in legno prefabbricate, il mio sogno. Sogno poco realizzabile visto i costi dei terreni edificabili...e poi non so se potrei rinunciare alla vita di città, avere tutto qui a portata di "bicicletta", il non dovere usare sempre la macchina per spostarmi. Molto belle le antiche tavole che ci hai mostrato e ottima la musica. Ciao, Hyde...sei fortunato comunque ad avere un pezzo di terra!

Ninfa ha detto...

Ah, scusa ma non so perchè ho messo la bicicletta tra virgolette...boh!

mr.Hyde ha detto...

@Ninfa:
Due cose volevo mettere in risalto con questo post: il desiderio di cambiare modo di vita, in maniera da acquisire una indipendenza tale da sganciarmi dal resto del mondo … Considerazione , questa, alquanto utopica, nata soprattutto come reazione polemica contro chi vuole coinvolgere i liberi privati cittadini, ad esempio, in debiti che hanno contratto associazioni a delinquere di grossi speculatori e banche…
Le tavole manifestano poi una cura e una sensibilità che l’uomo non ha più rispetto all’utilizzo dello spazio, alle esigenze personali, alla cura anche degli animali con cui condivide il ciclo produttivo..Il Rispetto, la Misura, l’Attenzione…
Ciao, cara amica!..

mr.Hyde ha detto...

@Ninfa:
Hai messo 'bicicletta' fra virgolette perchè hai pensato di scrivere "a portata di bicicletta"..

Roscio ha detto...

Cambiare per cambiare, mi piacerebbe un altro mondo, o in alternativa quello subacqueo (il fatto che i pesci non "aprano bocca" lo considero un surplus di confortevolezza). Non è che in soffitta trovi anche le tavole di progetto di una magione sottomarina? Anche il nautilus mi andrebbe bene. Ciao

mr.Hyde ha detto...

Il Nautilus,...ti accontenti di poco!! Comunque, mi 'immergo' e ti faccio sapere..
Un caro saluto.

Sandra M. ha detto...

Beh, sì...penso sia un malessere condiviso. Almeno lo è per me.
Certo che ...ti accontenti di poco, eh...santa paletta che progettino...ah...ah...ah!
Proprio ieri si parlava, qui in casa, di questo nostro vecchio sogno: un rudere da ristrutturare (con semplicità) in campagna. Rimarrà un sogno, temo.

mr.Hyde ha detto...

@Sandra :
..I sogni ci tengono in vita, cara amica!!..Comunque sull'argomento 'Ristrutturazione dei ruderi' dedichero' qualche altro post, ti assicuro, interessante!..

Ninfa ha detto...

Sì, è proprio così...la stanchezza fa brutti scherzi! Ciao, Hyde.

Minerva ha detto...

Uhm... Io coltivo il sogno di una casetta nella periferia di un qualche paesino nel ponente ligure, magari a mezza collina con vista sul mare - ulivi, orto, libri, internet, e tutte le mie stupidaggini da 'Minerva Steampunk'. E' comunque il progetto per la vecchiaia, quando non avrò più energie per fare le mie solite quotidiane stupidaggini così come la mie lotte da 'barricadera dei poveri' e mi dedicherò finalmente a Pigato, grigliate di pesce, giovani amanti e ogni genere di sostanza che mi mandi rapidamente all'altro mondo (visto che, con le mie risorse limitate, dubito potrei permettermi tale lusso a lungo) :-P

mr.Hyde ha detto...

@Minerva:
Se devi comprarti qualche casetta nel ponente ligure con le meravigliose caratteristiche che descrivi, devi sbrigarti: i tedeschi, anche un po' gli Inglesi, comprano e ristrutturano già da un bel po' di anni!! Potresti aprirti un ristorante per poche persone, per non lavorare molto, su prenotazione, musica rigidamente dal vivo anzi potresti fare lavorare i giovani amanti e far suonare i clienti ...Che te ne pare? Un carissimo saluto.

Minerva ha detto...

Mio caro, so bene della presenza di inglesi e tedeschi - alcuni sono già amici, chissà che non si crei un bel cenacolo di amabili fannulloni? ;-) Romantica idea, la tua, ma no, grazie: non intendo lavorare più del minimo indispensabile, e un ristorante è un impegno immane di fatica, sudore, pulizie, gestione di cibarie, cucina, far quadrare conti, tasse, stipendi di dipendenti... No, no, non se ne parla proprio. Imprenditrice di me stessa (e responsabile di me stessa e basta) fino al'ultimo (e in città), viaggiando per passione e per lavoro, invenzione di qualsiasi strategia pur di fare il mio amatissimo mestiere per cui ho tanto studiato e sacrificato tutta la mia vita e poi via - prendo i miei quattro stracci e fuggo là con quel poco che ricaverò dai beni venduti in città, e mi sperpero tutto bruciando in un veloce e appassionato fine-vita ;-) Un abbraccione!

Minerva ha detto...

Prometto che però, prima che quella fine accada, passo a trovarti in campagna, e ti porto un reading come Minerva Retrò-Cyberpunk per te e amici in cambio dell'ospitalità - che ne dici? ;-)

mr.Hyde ha detto...

Sarò felicissimo ed onorato! Un abbraccione anche a te...solo che mi sta assalendo la curiosità di scoprire il Minerva Retrò-Cyberpunk!!

Minerva ha detto...

Prima o poi io farò questo: http://minervajones.blogspot.com/p/minerva-calls-for-artists.html
e intanto sto preparandomi almeno i testi (dal blog) e i costumi di scena (si fa per dire, ché io sono retrò normalmente) così: http://minervajones.blogspot.com/2011/10/minerva-steampunk-halloween.html Potrebbe essere una cosa divertente per me e per chi vi assiste, non trovi? :-)

mr.Hyde ha detto...

@Minerva:
Costumi ed oggetti di scena fanno la loro figura..Si, son belli piaceranno sicuramente..Per quanto riguarda l'altro link, se hai già eseguito qualche performance e l'hai videata e fotata, con questo materiale posso montare una breve clip aggiungendo musiche originali.. Un po' come ho fatto qui:
http://youtu.be/yIGVbF369no
Ciao!

Minerva ha detto...

Buongiorno! Bello! Al momento le poche volte che sinora ho fatto qualche piccolo reading sono state sia riprese, sia fotografate da conoscenti e non, ma mi risulterebbe complesso recuperarle - grazie per la proposta, posticipiamo a quando veramente non saranno solo dei tentativi, ma sarà qualcosa di più completo, insomma, un reading vero e proprio :-)

mr.Hyde ha detto...

@Minerva:
Per me va bene..Aspetto tue notizie. Intanto passati un buona domenica!