cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

martedì 23 aprile 2013

FREEDOM!

Esordì a Woodstock con questo canto disperato, un po' di gioia, un po' di rabbia, e non  poteva esserci modo migliore per aprire quel festival nel 1969. Un Guerriero Masai che imbracciava la sua chitarra percuotendola freneticamente con il suo plettro, trascinandosi dietro le anime dei ragazzi che erano accorsi lì alla ricerca di quelle parole. Attratti e ad affascinati da quella danza tribale, quella voce calda e potente, uscita dal ventre della terra, da quell'uomo, nobile e generoso, plasmato col fango, lo stesso fango dentro cui si sarebbero rotolati, testimoni ed artefici di quel momento, ubriachi di gioia e di speranza nel futuro..Storditi di hashish, di note e della felicità di condividere  il  piu' grande concerto dedicato alla   pace,  alla musica e all'amore,  intenso e irripetibile...
Pensavo che, per lui, non sarebbe mai arrivato il momento di ritornare alla terra. Pero' penso anche che la terra sara' felice di accoglierlo..



RICHIE HAVENS A WOODSTOCK 


24 commenti:

Sandra M. ha detto...

Se n'è andato anche lui, accidenti!

m4ry ha detto...

Un grande uomo..un grade musicista...voce intensa, graffiante, disperata..un grande al quale si sono ispirati in molti..mancherà..mi mancherà..ma vedi ? Forse il bello degli artisti è che in fondo, non muoiono mai, o per lo meno, la loro arte vivrà in eterno, ed è un po' come se vivessero in eterno anche loro..
Grazie per questo post...per questo video..
Un abbraccio :)

chaillR ha detto...

mi ri ascolto questa song, grazie :)

mr.Hyde ha detto...

Eh, si purtroppo..Un altro mito della nostra gioventù..

Lucien ha detto...

La prima volta che vidi Woodstock restai ipnotizzato dal suo carisma e dalla parola più bella del mondo, ripetuta all'infinito.... freedom

...goin' back to my roots
To the place of my birth, back down to earth

mr.Hyde ha detto...

E' bello quello che dici: ci sono persone che hanno acquisito l'immortalità perchè vivono in noi attraverso il ricordo e le immagini della loro musica, dei loro gesti, delle parole e del profondo ed illuminante significato delle loro canzoni..La loro è una semplice assenza da questo contesto ma continua ad essere una presenza tra le cose migliori della nostra vita.
Un abbraccio anche a te, cara amica e grazie.

mr.Hyde ha detto...

Quella meravigiliosa canzone, ripeto, fu il giusto incipit del festival..E così come Freedom fu l'inizio di Woodstock, così Woodstock segnò l'inizio degli anni '70.
E fu bellissimo che iniziasse un artista afro-americano, in accordo con la ventata di antirazzismo di quegli anni..

mr.Hyde ha detto...

Grazie a te di essere passata, Chaill!

Evil Monkeys ha detto...

Che bel ricordo!
...triste che questa notizia non troverà tanto spazio nella "comunicazione di massa"...

mr.Hyde ha detto...

No, non troverà spazio nella comunicazione di massa, attenta ad argomenti ben confezionati ma assolutamente privi di valore e, per quello che mi riguarda , di interesse..
Grazie Evil, buona serata!

Blackswan ha detto...

Cazzo, è un'epidemia...se ne stando andando tutti (tranne quelli che dovrebbero).

ReAnto R ha detto...

un altro... :(

mr.Hyde ha detto...

Già, porca miseria..Quelli che dovrebbero invece, godono di ottima salute!

mr.Hyde ha detto...

Eh si, Richie Havens si porta dietro un po' della nostra storia..

Ambra ha detto...

Noi, questo inno alla beat generation, lo sentiremo ogni giorno dentro di noi con nostalgia e dolore, mentre la nostra società se ne sta andando a rotoli.

mr.Hyde ha detto...

..e pensare che ci eravamo illusi di cambiarla questa società, e renderla migliore..Pero' basta guardarsi attorno e viene voglia di chiudersi dentro e non aprire piu' a nessuno!

Adriano Maini ha detto...

Uno squarcio di luce nella mia memoria confusa, quel grido! A lui un umanissimo pensiero.

mr.Hyde ha detto...

Chissà se ancora ne abbiamo di quella libertà..

Alligatore ha detto...

... rimane ciò che ha fatto.

mr.Hyde ha detto...

Come gli altri miti che ci hanno lasciato.

Roscio ha detto...

Bel tributo Hyde, una grande "pennata" di libertà. Ciao

mr.Hyde ha detto...

Un abbraccio forte e buon proseguimento di giornata!

nella ha detto...

Grande pensiero di libertà che dalla terra va al cielo per tornare a noi...
garnde messaggio, grande figura!
grazie amico caro!

mr.Hyde ha detto...

Grazie a te cara Nella: abbiamo di bisogno di ricordarci che esistono questi artisti e le loro canzoni di libertà!