cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

sabato 11 ottobre 2014

PER DIRLA CON IL MALE

Tempo fa avevo già pubblicato un post con questo titolo. Anche in quell'occasione ho postato estratti di pagine de "Il Male" degli anni '78, '79,'80 che trattavano argomenti  ancora oggi  all'ordine del giorno (scioperi, licenziamenti, la Fiat, la crisi ed altro.Tutto quello che insomma, non ci fa fanno tanto sorridere e stare contenti e rilassati Forse allora ci incazzavamo di più,si reagiva, si combatteva. Oggi l'elettroencefalogramma è tristemente piatto..


Bob Marley - Crisis



Da "Il Male" del  24 ottobre 1979




Da "Il Male" del  24 ottobre 1979




Da  "il Male, 9 novembre 1978. 


Weather Report - Fast City




Da  "il Male, 22 dicembre 1980. 





Dove sono andati a finire i ragazzi del '77 ? E' la domanda che si poneva Scalfari in un suo articolo su Repubblica e al quale questa pagina vuole dare una sua esaudiente risposta..

Da  "il Male, 15 novembre 1978.


Da  "il Male, 15 novembre 1978,  particolare della pagina precedente



26 commenti:

Blackswan ha detto...

Pagine di storia. Immutata.

mr.Hyde ha detto...

@ Blackswan:
Anche allora alla fiat licenziavano allegramente, figuriamoci dopo il job act di Renzi..

MikiMoz ha detto...

Diciamo che si reagisce in modi diversi, perché quell'epoca di lotta è terminata (consegnandoci, forse, parte del mondo odierno...)

Moz-

mr.Hyde ha detto...

@MikiMoz:
Ho l'impressione che tutto i diritti conquistati con il sangue e sudore
di quelle lotte, stiano evaporando..

m4ry ha detto...

Perché ?? Esistono ancora i cervelli ? Io sono fortemente schifata..indignata..e la cosa che più mi fa strano è che anche le persone che mi sembravano sensate, ora non lo sono più...temo che il lavaggio del cervello stia producendo gli effetti sperati...un popolo pecora, e perennemente a 90°..scusa la volgarità..
Un abbraccio mr.Hyde !

p.s. sempre interessanti i tuoi spunti :)

mr.Hyde ha detto...

@ m4ry:
..le volgarità sono ben altre. In ogni caso, assisto allibito a quello che succede: ci prendono per i fondelli e ne siamo coscienti, ma la maggioranza non protesta.. Un abbraccio a te e buon fine settimana!

Bartolo Federico ha detto...

SBATTENDOSI NEL MONDO LIBERO

Colori sulla strada
Rossi, bianchi e blu
Gente che trascina i piedi
Gente che dorme sopra le scarpe
Ma c'è un segnale d'allarme sulla strada lì avanti
Un sacco di gente dice che staremmo meglio da morti
Non mi sento come Satana, ma per loro lo sono
Provo a dimenticarmelo in tutti i modi

Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero

Vedo una ragazza nella notte
Con un bambino in braccio
Sta sotto un vecchio lampione
Accanto a un bidone della spazzatura
All'improvviso getta un bimbo e se ne va a tirarsi un colpo
Odia la sua vita e quello che le ha fatto
Quello è un altro ragazzino che non andrà mai a scuola
Che non si innamorerà mai, che non sarà mai alla moda

Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero

Abbiamo un migliaio di punti luce
Per i senzatetto
Abbiamo una mano che mitraglia
Più dolce e gentile
Abbiamo i grandi magazzini e la carta igienica
Abbiamo le bombolette spray per lo strato d'ozono
Abbiamo un uomo del popolo che ci dice
"Fate vivere la speranza"
Abbiamo carburante da bruciare, strade da percorrere

Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero
Continua a sbatterti nel mondo libero

ant ha detto...

Parole sante caro mr Hyde, il tuo post descrive perfettamente la situazione: l'elettroencefalogramma degli italioti è irreversibilmente piatto. Non c'è niente da fare.
Condivido pienamente tutto, commenti compresi.
Buon job act a tutti!

mr.Hyde ha detto...

@ Bart:
ti ringrazio per aver lasciato le parole di questa bella e drammatica canzone di Neil Young.E' questo il mondo, non facciamo finta di niente.Mi fa piacere l'essere in buona compagnia da questa parte della strada.
E allora continuiamo con il "Keep on rockin' in the free world"

mr.Hyde ha detto...

@ ant:
ringrazio anche te per condividere la mia opinione, che penso sia quella delle persone sensate che sono stanche di farsi prendere per i fondelli.
Ho visto che anche tu hai scritto un post sul declino della Human Civilitation, che mi sono riservato di leggere con calma.Ti vengo a trovare.
Questo non è un free world, ci stanno infilzando tutti come polli allo spiedo..
A presto!

Alligatore ha detto...

Sono commosso, spero esca presto il nuovo numero de Il Nuovo Male (non navighiamo in buone acque, purtroppo).
p.s. ma hai rimesso il captcha?

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
Mi spiace per il nuovo Male, che è andato sempre più assottigliandosi, sempre meno pagine.Poi non l'ho più visto ed anche Frigidaire non deve stare tanto bene..
Riguardo al Capthca, hai ragione, l'ho inserito casualmente smanettando le impostazioni:ho avuto grossi problemi con le mie pagine piene di spam da non potere scivere i post, o leggerli. Mi è persino capitato di vedere su questo blog, materializzarsi un piccolo disco volante e svolazzare tranquillamente contornato da asteroidi.Opure comparire delle frasi sull' header.Mai successo prima d'ora! Non scherzo e non avevo preso allucinogeni.Così ho attivato un antispam e ho dato una ripulita.Sembra vada meglio.Ho cambiato anche le impostazioni sui commenti, (il capctha l'ho disattivato).

Alligatore ha detto...

Bene...devo dire che nell'ultimo periodo ho trovato molti commenti indesiderati, che passavano nella posta ma non nel blog (credo passassero nel blog solo un attimo), ma di recente anche nella posta ne vedo meno, come non passassero nel blog manco un attimo. Spero si risolva e si sia risolto da te... già, Il nuovo Male e Frigidaire, speriamo...

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
I messaggi indesiderati li ho su Buio e le intenzioni in continuazione su un paio di post.Alcuni appaiono anche sui commenti.Ma la spazzatura che è venuta fuori su Cassetti, proprio sulle pagine, non mi era mai successo di vederla. Bisogna stare attenti anche ai messaggi del tipo"Il tuo Google Chrome dev'essere aggiornato,clicca per iniziare.Da quel momento sono iniziati i miei problemi!

Ambra ha detto...

Mi aggiungo anch'io nel dire che condivido tutto, ma proprio tutto quello che hai detto, compresi i commenti tuoi e degli amici.

mr.Hyde ha detto...

@ Ambra:
E' inevitabile, cara Ambra, di fronte a questo scempio. Buona serata!

Sandra M. ha detto...

Unendomi al dolente coro aggiungo una nota tristissima: allora, e parlo delle date sulle pubblicazioni, ero una "giovanotta" e speravo...

Haldeyde ha detto...

Grande mr.Hyde, con le tue amarissime perle vintage!

mr.Hyde ha detto...

@ Sandra:
anch'io, anch'io..Diciamo che non mi sarei mai aspettato che ci riducessimo in queste condizioni..
Ciao Sandra!

mr.Hyde ha detto...

@ Haldeyde:
Grazie amico!

Berica ha detto...

per dirla con il Male:
"scoppia l'ora legale, panico tra i politici"

mr.Hyde ha detto...

Eh eh..era uno spasso, la loro redazione aveva i carabinieri davanti alla porta quasi tutti i giorni.Il povero Andrea Sparagna faceva la raccolta di denunce..

Anonimo ha detto...

conservo molti numeri del Male.
Sembrano usciti d un altro mondo. oggi non c'è più spazio neppure per la satira...
siamo un popolo esauto....
magar

mr.Hyde ha detto...

@ Magar
Quel tipo di satira non è capace più nessuno a farla. Con la stessa intelligenza e ferocia, con la stessa dirompenza,rischiando anche la galera pur di "bastonare" il potere.E' vero quello che dici, siamo stanchi ed esausti e non riusciamo più a reagire.
Buona domenica amico mio..

loris ha detto...

La difficoltà sta nel riannodare i fili di una cultura sopraffatta da un utilizzo dei media indiscriminato. Pasolini aveva ragione quando espresse la critica al consumismo. Purtroppo fu poco ascoltato.

mr.Hyde ha detto...

@ loris:
Internet da un lato è uno strumento eccezionale, dall'altro , è vero, spinge a trattare la cultura come un prodotto di consumo.Si è perso il piacere della conquista del nostro sapere.La cultura che è stata strumento della nostra affermazione nel lavoro e nella vita e strumento di lotta per affermazione dei nostri diritti, ora giace sui libri, dorme nelle biblioteche, non si compra e non si vende e non è presa in considerazione..
buona serata loris.