cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

venerdì 3 luglio 2015

GRECIA: LA RESA DEI CONTI





by Mr.Hyde

 Tsipras ha giocato tutte le sue carte, forse anche alzando la posta e rischiando in prima persona. Ammiro la sua onestà e le sue buone intenzioni. Certo, ha spostato un discorso di debito-credito fra la Grecia e i burocrati della Troika, dal piano economico a quello politico, ma in fondo ha finalmente dato una forma definita al malcontento che gira anche nel resto dell'Europa. In tutto quello che ha fatto traspare l'intento di favorire i suoi elettori, il popolo, le fasce sociali più deboli. Mentre la Merkel, e il resto delle piattole  che albergano esclusivamente e Bruxelles e che non conoscono affatto le condizioni della Grecia, al massimo di qualcuno dei suoi alberghi di lusso, hanno come unico obiettivo far quadrare i conti forse dei loro rispettivi paesi ma sopratutto di coloro che li hanno iscritti a libro-paga.


by Mr.Hyde

I Greci non possono che votare NO di fronte all’atteggiamento ipocrita e subdolo dei vertici europei, che rimangono inerti di fronte alla disperazione delle persone davanti alle banche, alla loro sofferenza. Nessun rispetto per la loro dignità. E’ davvero questo il PROGRESSO? E’ davvero questa la CIVILTA’? Mi viene da pensare che l’Europa, resasi conto di avere spremuto al massimo questo popolo è ben felice di lasciarlo andare alla deriva. D’altra parte penso che il NO del POPOLO GRECO sia una reazione naturale al comportamento arrogante delle sentinelle del  debito ed al loro accanimento nell’imporre misure sempre più coercitive  senza alcun risultato a favore delle persone.  Si, perchè sono proprio le persone che non c’entrano niente, a pagare le conseguenze questa follia generale.



 POWER TO THE PEOPLE - JOE ANDERSON



14 commenti:

Blackswan ha detto...

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

mr.Hyde ha detto...

@ Blackswan:
Mi sembra d'aver capito che sei per il NO, eheheh..

ant ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te e con Blackswan: NO!
Non si può lasciare morire la Grecia per gli sbagli (ammesso che ci siano stati) di un manipolo di politicanti. I greci non possono essere uccisi in massa per questo.
'fanculo la Troika e i figli della stessa che da troppo tempo decidono chi deve vivere o no in questa Europa sorda e ingorda. 'fanculo anche al nostro insignificante governucolo servo della Merkel e delle banke.

Spero che i greci votino NO e diano un segnale importante anche alle altre nazioni e agli altri governi "meno coraggiosi" per fermare questo massacro.

Nella Crosiglia ha detto...

Condivido, condivido e ancora condivido...Viviamo tutti in balia di una massa di ipocriti e disonesti che agiscono per i propri interessi al di fuori di quelli del singolo...
Demoralizzata come sempre e non desiderosa , come gli struzzi, di riflettere con queste ingiustizie..
Bacio , mio caro amico!

mr.Hyde ha detto...

@ ANT:
Niente da aggiungere, hai detto benissimo, viggiamo nella stessa direzione del fanculo. Anch'io sono curioso di vedere come andrebbe a finire dopo il NO, perchè, checchè ne dica il nostro caro Renzi, verrà il momento in cui questi aguzzini verranno cercare il pizzo imponendo (ahimè è così, glielo lascino fare)nuove misure restrittive.

mr.Hyde ha detto...

@ Nella:
Cara amica anche questi sono aguzzini e non sono affatto diversi dagli usurai se non per gli interessi ancora più alti.Hanno tolto il futuro ai nostri figli e chissà quali intenzioni nascondono..
Un abbraccio grande.

Berica ha detto...

Oltre a far quadrare i conti dei rispettivi paesi e di coloro che li hanno iscritti a libro-paga, devono difendere lo status quo.
Il Governo greco ha mostrato che la democrazia non abita più a Bruxelles e che quel parlamento è solo la foglia di fico a copertura di organismi non elettivi che governano indisturbati.
La Grecia di oggi deve essere sconfitta perchè rappresenta un pericoloso precedente per mettere in crisi questo regime.

mr.Hyde ha detto...

@ Berica:
Quello che scrivi rafforza le mie convinzioni.In particolare sul fatto che la Grecia è diventata una "pratica scomoda da gestire" per questa gente che non ne ha nemmeno le capacità e le intenzioni.A Bruxelles la democrazia è in default.Dici bene.Penseranno solo in questi termini:-un creditore che non ha più i soldi per pagare, nè ha le capacità di farlo lo si butta nella spazzatura, specie se detta anche condizioni-.Attenzione però al valore strategico che ha la Grecia e il suo affaccio sul Mediterraneo, come paese Nato.Mi fa strano che gli USA dopo avere premuto all'inizio ora stiano in silenzio (probabilmente è una mia impressione).Non dimentichiamo -è importante- che il Referendum riguarda l'adesione alle misure imposte dalla Troika, mentre per alcuni, anche in malafede, con intenzione di impaurire le persone, si mette in gioco la permanenza della Grecia nell'Europa...Della, quale alla fin fine, se fossi un cittadino greco me ne sbatterei altamente..
Ah, comunque vada, mi sento di essere grato a Tsipras che ha dato voce a chi non crede nell'impostazione "esattoriale" dei vertici di Bruxelles e spero che il loro atteggiamento cambi, perchè si è ormai capito che questa Europa sta andando nella direzione pericolosamente sbagliata.

Ernest ha detto...

ora io non so cosa accadrà ma cmq vorrei vedere la faccia della Merkel

mr.Hyde ha detto...

@ Ernest:
Eh..quel sorrisino ipocrita..Lei pensava di risolverla con facilità questa pratica ma ha trovato un pane per i suoi denti.

Alligatore ha detto...

Mi sembra sia ora di cambiare musica in Europa, e i greci lo hanno capito: power to the people!

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
Questo è un grande cambiamento, ed è una voce che non si può fare finta di non ascoltare.Chissà se si sono resi conto che hanno sbagliato? Chissà se Renzi ha capito come avrebbe dovuto comportarsi? Ecco si facciano queste domande e si diano delle risposte.
Intanto il popolo la sua risposta l'ha data!

Anonimo ha detto...

Follia generale? No guarda che sanno tutti benissimo cosa stanno facendo. E noi non dovremo dimenticarci dei collusi e dei traditori della patria. E' vero. Meglio una fine orrible..ad un orrore senza fine. Poi si ricostruisce. Noi come Italia dobbiamo riprenderci la nostra libertà e buttare a mare traditori come i non eletti che ci hanno rifilato. Alla loro morte (naturale, perchè non siamo come loro) stapperò il prosecco.

mr.Hyde ha detto...

@ Anonimo:
ahccome sarei contento di brindare insieme a te con quel prosecco.E comunque si, sono super - d'accordo: è un progetto pre-costuito, e noi saremo sempre più vittime delle decisioni (a livello nazionale ed internazionale) di figure che prendono decisioni al posto nostro e su di noi, senza nessun nostro mandato. Mi viene voglia di mandarli tutti
a fare in culo.