cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

lunedì 11 gennaio 2016

L'UOMO CADUTO SULLA TERRA RITORNA NELLO SPAZIO.ARRIVEDERCI DAVID BOWIE..

Proprio ieri si parlava del mito della sua eterna giovinezza...Chi l’avrebbe mai detto che avremmo dovuto scrivere queste pagine... Per quelli della mia generazione la sua musica, il suo personaggio, sono stati di fondamentale importanza, tali da influenzare il nostro modo di pensare, di vestirci, di tagliarci i capelli..Ancora oggi (lo giuro non è una cazzata) ascoltando Space Oddity o Life on Mars provo una forte emozione, riprovo quella sensazione di tuffarmi nella libertà, di avere uno spazio smisurato a disposizione...Sacerdote del pop, del rock e della musica in generale, in continua mutazione conservando una sua forte personalità, tipica dell’artista intelligente senza alcuna paura di riproporsi, di cambiare: per questo  è stato un punto di riferimento per il mondo della cultura e dello spettacolo.L’uomo che cadde sulla terra è ritornato nello spazio e  il fatto che non ci sia più mi fa sentire ancora più vulnerabile.Però mi piace pensare che prima o poi  tornerà per farci sapere finalmente se c'è vita su Marte..




Life on Mars?

18 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Ciao fratello David: forse ci rivedremo quando anch'io lascerò la sempre più schifosa Terra 10, e ritornerò sul mio Shindar 9...

mr.Hyde ha detto...

@ Zio Scriba:
Grazie per aver lasciato questo messaggio..Certo il riaggancio ci sarà, speriamo il più tardi possibile.

Rosa Bruno ha detto...

Il mio primo idolo. Arrivederci Duca Bianco...so che ci rivedremo... sì, lo so!

m4ry ha detto...

Ho tanti ricordi legati al Duca Bianco...stamattina ho ascoltato senza sosta absolute beginners...

mr.Hyde ha detto...

@ Rosa Bruno:
Una conoscenza avvenuta nel momento migliore della nostra vita, quando eravamo giovani e ingenui e quello che succedeva alle nostre sensazioni ed emozioni lasciava una traccia indelebile..David Bowie sarà sempre, per me, una parte di quella traccia indelebile.

mr.Hyde ha detto...

@ m4ry:
Essendo più grandicello di te sono legato alle canzoni di qualche anno prima..M ail discorso non cambia, si tratta di colonne sonore della nostra vita. Non ho voluto ascoltare nè guardare i video dell'album uscito(pensa un pò) tre giorni fa, troppa tristezza.Mi ha dato l'idea di un epitaffio anticipato..

SoloDinamo ha detto...

con le lacrime agli occhi, saluto il grande David. Era il 1974 o giù di lì e Aladdin Sane era per me una musicassetta, ormai introvabile, forse la migliore musica in assoluto che ho ascoltato a 14 anni. Un consiglio, ascoltate Live in Santa Monica del 20.10.1972, ai tempi di Ziggy Stardust ...per capire cosa è stato il vero r'n'r inglese e la miseria culturale dei tempi attuali.
Grande Duca, a presto, davvero, per capire se veramente c'è vita su Marte.

Elle ha detto...

Veramente di lui veniva da pensare che fosse immortale. E onnipresente, nonostante io non sapessi che la canzone che hai postato fosse sua (ma questo è tipico di me).
Ciao David!

ant ha detto...

Ciao Mr.Hyde, ciao ragazzi...
È inutile aggiungere altre parole...ma se n'è andato uno che mi ha tirato su da bambino e mi accompagnato sino a oggi, uno di casa.
...E dopo Lou Reed, Bowie e Lemmy la casa è sempre più vuota.

Ciao

mr.Hyde ha detto...

@ Solo Dinamo:
Mi rendo conto che Bowie ci ha stregato con la sua musica e la sua immagine, eravamo giovani e suggestionabili desiderosi di libertà e di novità e lui ci ha regalato lo spazio.Son d'accordo con te sulla miseria culturale dei tempi attuali e sopratutto sul fatto che è sempre più difficile trovare artisti, personaggi così violentemente e piacevolmente impattanti come era lui, specialmente negli anni '70.
Grazie del contributo.

mr.Hyde ha detto...

@ Elle:
E' vero quello che dici, neanch'io pensavo di doverne parlare in termini di comune mortale. Ma se guardi i video dell'ultimo album, uscito tre giorni fa, non nasconde affatto questa sua fragilità.Non ha detto bugie, ha solo raccontato storie fantastiche..

mr.Hyde ha detto...

@ ant:
Si, che peccato: è vero che dopo "heroes" non l'ho seguito più come prima, ho visto anche alcuni dei film dove recitava, ma è come se qualche insetto mi avesse inoculato un virus incurabile: quello del sua musica.Un caro saluto a te ant!

m4ry ha detto...

Era il 10 giugno del 1987 e io, non ancora 15enne, ho avuto la fortuna di assistere a uno dei concerti più spettacolari mai visti nella mia vita, a San Siro...era il Glass Spider Tour. Un ragno di vetro gigantesco dominava il palco, e Bowie che è sceso dal cielo...non lo dimenticherò mai quel concerto, anche perché era tutto il contesto ad essere fantastico. Tante generazioni...ragazzini, come me, e persone più adulte...e non ti dico l'odore di erba che c'era...ahahaha ! Ti sentivi su di giri solo a respirare il fumo degli altri...
Un artista immenso...ho tanti ricordi legati a lui, come i pomeriggi dopo la scuola a guardare i video musicali in TV...non so perché, ma mi torna sempre in mente quello di China Girl...forse era l''84...
Un abbraccio Mr.Hyde.

mr.Hyde ha detto...

@ m4ry:
immagino dovesse essere un grande spettacolo davvero..Nel 1986 scrisse "As the World Falls Down" contenuta nella sound track del film Labirinth,(non mi piacque) la canzone invece mi piaque e poi anche lì, uno tende a ricollegare storie a canzoni e viceversa.Un bel periodo della mia vita..
Un abbraccio a te.

Haldeyde ha detto...

Ciao mr. Hyde. Mi unisco al coro di quelli che ancora non riescono a crederci. Credo che The Best of Bowie, insieme al primo Greatest Hits dei Queen, siano stati i primi vinili che ho comprato con i miei soldini.

mr.Hyde ha detto...

@ Haldeyde:
Già forse è successo troppo presto - fra l'altro non sapevo nemmeno che fosse gravemente malato da 18 mesi. Certo, è difficile pensare che in fondo fosse un uomo, fragile e vulnerabile come tutti noi..
Grazie per il tuo contributo, amico.

Nella Crosiglia ha detto...

Non ho più parole da spendere per lui. Siamo qui a Brixton per sapere dove si faranno i funerali e tutto è mistero, sorpresa , come era lui d'altronde , sembra un copione proprio da lui voluto..Che sensazione strana..la verità nel dubbio su tutto quello che è successo in questi due giorni..
Abbraccio notturno..

mr.Hyde ha detto...

@ Nella:
Caspita, dove sei andata finire? Dev'essere una esperienza interessante.Allora presto ci farai avere qualche novità..
Un abbraccio anche a te e a presto!