cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

mercoledì 15 agosto 2012

SUMMER'S CONFUSED DRAWERS 7^ puntata


SUMMER'S EPILOGUE






Slide show riassuntivo diventato un racconto delle mie vacanze con i Collage usati per questa estate ed altre cartoline degli anni  '60 in Sicilia ascoltando i Radiohead un po' sottotono: non mi dispiace perchè anche questa estate è andata, anzi, ho solo sofferto per  il grande caldo...(e pare che duri ancora)
..ma è per la somma delle estati passate che sento questa specie di  amarezza, per la consapevolezza che a volte ho sprecato del tempo che ora mi tornerebbe utile, per la certezza  che il mio momento migliore è passato ed io non me ne sono accorto..


Radiohead - No Surprises                            

(* fai partire contemporaneamente la musica e lo slideshow)


22 commenti:

keiko ha detto...

L'ho scritto proprio qualche post fa: meglio non fare bilanci.
Anch'io l'ho fatto, deve essere per l'età, ma penso la stessa cosa: il tempo l'ho avuto, è andato e io non me lo sono giocato bene.
Il meglio è passato, se c'ero non me ne sono accorta e ormai il treno non ripassa.
Visto che è Ferragosto diamo la colpa a Minosse, Caronte, Caligola.....

Alligatore ha detto...

Sapessi quanto tempo spreco io ... ma la vita è fatta anche di tempo sprecato ... buona estate, quella che resta.

mr.Hyde ha detto...

Già dev'essere un po' l'età, l'avere sviluppato il senso critico, l'avere acquisito una ricca esperienza... Peccato che non ci venga data un'altra possibilità: saremmo un po' piu' furbi ed avremmo qualche strumento in piu'..
Si, hai ragione: non serve fare i bilanci nè guardarsi indietro..

magar ha detto...

Caro mr.Hyde...
Quello che ci riserva il futuro non possiamo saperlo. Abbiamo la certezza del nostro passato, ci sono i ricordi a dimostrarcelo; e, avendolo vissuto, non possiamo dire di averlo sprecato.
Non puoi sapere con certezza, anzi non puoi saperlo affatto, che il tuo momento migliore è passato. Ogni giorno che passa può riservare cose che neppure lontanamente immagini...
Ciò che ti circonda è "il tuo momento migliore" !!!
E viverlo ogni giorno,in ogni singolo momento, è la cosa più bella che ci possa capitare.

mr.Hyde ha detto...

Certo, la vita è fatta anche di tempo sprecato:basta sprecarlo nel migliore dei modi.Ciao amico.

mr.Hyde ha detto...

Sono d'accordo amico, i ricordi testimoniano come in fondo la vita l'abbiamo vissuta, e, per quel che mi riguarda,sono anche soddisfatto del suo contenuto e dell'arricchimento che ne è derivato.(arricchimento mentale). Certo, mi consola la tua affermazione "ogni giorno che passa puo' riservare cose che neppure lontanamente immagini" e, pensandoci bene, non hai tutti torti.Se non altro perchè ti predispone positivamente verso i giorni a venire...Piu' che altro il rammarico riguardava la perdita di tempo per situazioni e persone che non l'avrebbero meritato.Mi rendo conto che queste valutazioni pero' non si possono fare a priori
Ti ringrazio per l'intervento ottimista, molto gradito.

nella ha detto...

Ma .. l'estate non è ancora finita...Perchè la certezza che il tuo momento migliore sia passato? Ti sembrerò ottusa, perdonami e premetto non sono così ottimista da vedere tutto rosa... ma diamoci una speranza , almeno....

mr.Hyde ha detto...

Ho parlato di certezza perchè (dentro di me)ho identificato il momento migliore della mia vita con il momento in cui avevo qualche anno in meno tanta energia in piu' e molti pensieri in meno...Certo, è giusto regalarsi delle aspettative e non limitarsi a guardare dalla finestra.
Ma sai, capita ogni tanto un momento di stanchezza..

Resto In Ascolto ha detto...

"... i desideri non invecchiano, quasi mai, con l'età; ne abbiamo avute di occasioni, perdendole, non rimpiangerle, non rimpiangerle, mai ... "
f. battiato

mr.Hyde ha detto...

Grazie per questo contributo..Battiato è un grande saggio.Anche le canzoni che abbiamo dentro non invecchiano mai.

Cindry ha detto...

Ciao. Forse siamo della stessa generazione... ci piace la stessa musica e incominciamo a farci qualche bilancio della vita.
Anche il mio momento migliore è passato, però me ne sono accorta...
Stavo ripensando anch'io alle numerose estati collezionate nel mio cervello...
Mi viene un pochino di malinconia, ma mi spunta sempre il sorrisino alla fine...
L'importante è averle vissute, anche se non torneranno più.

P.S:complimenti per lo slide, mi piacciono sempre i tuoi lavori.

mr.Hyde ha detto...

Ciao Cindry, mi piace la tua serenità.Ci troviamo sicuramente d'accordo: quando penso alle cose passate lo faccio sempre per sorridere, ed è questo un po' lo spirito di questo blog: condividere momenti importanti di qualche anno fa nel buon umore..
Grazie di tutto e salutami il tuo piccolo!

Berica ha detto...

Grazie per questo bellissimo cassetto confuso; mi hai emozionato e intenerito...

Io "rimando" tutto a settembre che è il mese del ripensamento sugli anni e sulle età...

mr.Hyde ha detto...

Grazie a te Berica. Mi piace che in qualche modo le mie cose suscitino una qualche emozione: vuol dire che sono riuscito a farmi
sentire.
Bellissima, La canzone dei mesi, non l'ascoltavo da anni!Mi ricorda il primo anno di università a Torino..
A Settembre, allora.

Irriverent Escapade ha detto...

Ogni tanto mi volto indietro e, se potessi, qualche virgola la cambierei. Poi penso che non sono Wonder Woman, che mi piace la mia imperfezione. La mia cocciutaggine che non mi ha risparmiato errori, la mia curiosita' che mi ha fatto correre piu' di un
rischio.
Si, qualche rimpianto (soprattutto dopo i quaranta) rispetto al tempo sprecato, a volte c'e'.....ma io credo ( come dicevate poco sopra) di averlo, sprecato bene...

mr.Hyde ha detto...

Per quanto si possa pianificare, nella nostra vita, succederà sempre qualche evento imprevisto che devierà dal disegno progettato..Si, quella famosa virgola, che seguita da un’altra e poi da un’altra ancora cambia proprio il senso del discorso iniziale..Io , per quello che mi riguarda non pianifico niente, non ci riesco e non ne ho nemmeno tanta voglia..Ma non è detto che sia la soluzione migliore. Sicuramente la meno stressante.

Irriverent Escapade ha detto...

Da madre credo che, forse, potrei voler evitare errori e dolori a mia figlia. Da fallibile essere umano (a sua volta figlia) so che questo non e'possibile. E per questo mi alzo ogni giorno chiedendomi cosa mi riserva la vita e attrezzandomi come una moderna Brancaleone per affrontarlo al meglio. Pianifico il minimo indispensabile, la vita mi piace viverla cosi': desiderando, cogliendo e, a volte, rimpiangendo. Nemmeno io so se questa sia la via migliore. So che, come ti ho detto sopra, qualche virgola da cambiare o qualche puntino dimenticato, ci saranno sempre. Ma so anche che la vita e' fatta anche di occasioni perdute e percio' non mi do pena....aspettando di cogliere al volo la prossima

mr.Hyde ha detto...

Il discorso comincia a farsi piu’ complesso e delicato perché abbandona il carattere prettamente individuale delle nostre precedenti argomentazioni e si sposta anche sui figli..E allora, certo, da una parte ci sono le nostre esigenze , la voglia di realizzare progetti , anche futili, dall’altra ci richiama il ‘dovere’ di genitori , rivolto all’aiutarli e assisterli durante la crescita e per un po’ anche nella vita da adulti..E noi siamo dilaniati dalla ricerca di una indipendenza da una parte e dall’altra dai sensi di colpa per non riuscire a coprire esigenze e richieste dei figli, vuoi per mancanza di voglia, di tempo o di soldi..Non è facile conciliare amori e affetti con la propria preziosa individualità. Insomma, ci proviamo!

Irriverent Escapade ha detto...

Guarda, io credo che dalla nostra ci sia il fatto di essere stati a nostra volta figli.
Poi, comunque il discorso viaggia su
due binari paralleli, che spesso viaggiano affiancati e qualche volta si distanziano...noi ci illudiamo ma non siamo noi a manovrare quegli scambi :-)

mr.Hyde ha detto...

Beh, si..siamo stati figli in un momento storico migliore, meno buio di quello attuale, pieno di promesse.Forse oggi è piu' difficile essere genitori..ma, pensandoci, anche figli!

Adriano Maini ha detto...

Amo troppo la storia, soprattutto la cosiddetta minore, quella evocata da queste cartoline - terreno su cui mi cimento spesso -, per trovare il tempo di bilanci personali...

mr.Hyde ha detto...

Lo vedo: il tuo blog è molto interessante, passo spesso a leggerlo sempre con piacere...anche a me piace, attraverso le cartoline, le immagini passate, visitare e rivisitare i luoghi, rilevarne le modi ficazioni, ascoltarne o raccontarne la "storia minore",come la definisci..