cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

mercoledì 2 gennaio 2013

UNO DEGLI ANNI CHE CAMBIO' LA MIA VITA


Chissà quanto e se,  il 2013 cambierà la mia vita o quella di ognuno di noi? Molti anni della nostra esistenza sono passati in maniera indolore, insapore, anche solo serenamente, senza troppi sussulti, non voglio dire mediocremente..Ma altri invece sono stati decisivi: .. una brusca sterzata obbligata da una curva improvvisa durante i percorsi per strade normalmente battute.
In queste immagini, appunti  sul 1992 uno degli anni che per me ha rappresentato una svolta...


Rain Tree Crow - Pocket Full of Change (da Rain Tree Crow 1992)


                         Visione notturna/ 1992




                    Pensione Licia via P. Amedeo Roma/1992




Yoshihiro Hanna , feat. Mick Karn - Seafall  (da Liquid  Glass 1998)







il biglietto che mi scrisse un mio caro amico il giorno che andai via da Torino....





Quell'anno  in estate decisi di girare la Sicilia  Orientale in camper. Ho scelto queste due immagini tratte dal taccuino di viaggio di quei giorni..





                            

32 commenti:

Cirano ha detto...

fantastico post, dà la carica per il nuovo anno ripensando ai vecchi; per me ad esempio fu il 1988 l'anno della svolta....

magar ha detto...

Anni che corrono, che passano senza lasciare tracce apparenti.
Anni che invece paiono interminabili.
La relatività del tempo è racchiusa in ciascuno di noi; nelle nostre emozioni, nei nostri ricordi. Ogni volta che ti guardi indietro vedi una scia di istanti, che assieme formano gli anni della tua vita. Positivi o negativi che siano stati, sono i responsabili ed i testimoni di ciò che oggi siamo. E, anche con qualche rimpianto, va bene così...

Lucien ha detto...

Bellissimo post grafico-musicale, introdotto da una magica canzone di David Sylvian.
Col passare degli anni mi sono accorto che i grandi cambiamenti della mia vita, nel bene e nel male, hanno avuto una cadenza settennale a partire dal 1977. E il 2012 non si è smentito, anche se purtroppo non solo nel bene. Però penso che si debbano cogliere gli aspetti positivi dovuti anche di fronte ad "una brusca sterzata obbligata da una curva improvvisa" ed è questo il mio augurio per il 2013.

mr.Hyde ha detto...

Molto gentile, Cirano! E comunque, gli auguri per quello nuovo te li faccio di cuore.
Ti diro': anche per me il 1988 fu un bell'anno!

mr.Hyde ha detto...

Belle parole magar, belle parole..La nostra vita ce la teniamo cara, istante per istante.A me piacerebbe ricordarmeli tutti questi istanti per sentirne il peso, per avere la consapevolezza che anche il tempo non si sia dimenticato di me , come invece io ho fatto con lui...
E va bene,si, finchè possiamo raccontarci queste storie, vuol dire che la vita ci vuole bene!

mr.Hyde ha detto...

Che cosa interessante, Luicen: i numeri che entrano nella nostra vita. Interessante e affascinante:debbo fare mente locale anch'io per trovare dei riscontri..Le brusche sterzate servono proprio per non andare a sbattere, a tenerci svegli, anche perchè un tragitto lungo e rettilineo dopo un po' sfianca di noia! Pazienza per quest'anno passato, l'hai detto, dalla vita accettiamo tutti gli eventi, i belli e brutti: a suo tempo abbiamo comprato tutto il pacchetto. Anch'io ti auguro un 2013 sia bello e fortunato. Grazie di tutto..

Zio Scriba ha detto...

Bellissime le parole del biglietto del tuo amico. Per me il '92 fu un anno piuttosto grigio e squallido, in cui non riuscii neppure ad andare al Mare, e come unica consolazione, come suo unico scintillio di luce, ricordo solo la vittoria agli Europei della Danimarca, per la quale facevo il tifo, un tifo raddoppiato dalla commovente storia della bimba di un giocatore Danese (Vilfort) che stava morendo.
Chissà, forse per me un anno fecondo e magico è stato proprio il 2012... anche se voglio sperare, per me come per tutti coloro a cui voglio bene, te compreso, che l'anno migliore debba ancora venire!
Felice 2013!!!!
Un abbraccio.

mr.Hyde ha detto...

Quelle parole sono di un amico sensibile sinceramente partecipe di quel momento di cambiamento per me molto importante..Andavo via da Torino dove avevo vissuto 13 anni, per ritornare al Sud..E lasciavo amicizie, affetti, amori.
Certo per te il 2012 è stato particolare ed è giusto, come dici, sperare che quello piu' bello debba ancora venire..Sono sinceramente contento di questo tuo ottimistico stato d'animo e ti auguro ogni bene per il 2013.Un caro abbraccio!

Alligatore ha detto...

Grande anno il 1992 per te, a leggere la lettera e sentire quei ricordi ... io non mi ricordo un granchè, forse i quell'anno scomparve mio nonno (o era il 91?). Politicamente lo ricordo come un anno vivo.

mr.Hyde ha detto...

Già..la situazione politica di oggi è invece completamente un disastro:speriamo che nel 2013 cambi qualcosa (in meglio)! Mi sono fatto la strana idea che anche una sana politica puo' essere un'arma di difesa..

Haldeyde ha detto...

Beh, mr.Hyde, anche per me il '92 è stato un anno di svolte. La laurea in Chimica Industriale, la mia borsa di studio a Liverpool (raggiunta col mio primo aereo in assoluto). Musicalmente non ha lasciato molte tracce: ero in un melenso periodo new age per coltivare meglio le mie tristezze sentimentali. Speriamo nel 2013!

mr.Hyde ha detto...

Chimica Industriale è un corso di studi impegnativo (lo so per certo perchè il mio fratello maggiore, ora in pensione, prese la stessa laurea).Io mi laureai al Poli di Torino nell'89 e vi lavorai fino al '92, appunto..
Musicalmente parlando, magari laureandoti nel '66, o giu' di li', a Liverpool avresti potuto incontrare qualcuno dei Beatles, e festeggiare la tua borsa di studio in qualche locale dove suonavano..
..Ma si, il 2013 mi ispira fiducia, vedremo quest'anno cosa ci porterà.Un caro saluto!

nella ha detto...

Le tue immagini sono sempre esaltanti , ma la cosa che mi esalta maggiormente sono i tuoi appunti.
Mitico...smack!

mr.Hyde ha detto...

Sempre gentile,cara amica.Da parte mia cerco di scegliere, dentro ai cassetti, qualcosa che possa in qualche modo interessare..

Berica ha detto...

Questo post mi ha fatto ripensare agli avvenimenti decisivi della vita... non sempre sono ricordi belli ma alla fine del 1993, quindi un anno dopo, la mia vita è cambiata in quella che riconosco adesso.

Grazie per questa inattesa occasione riflessiva :-)

Adriano Maini ha detto...

I significativi auspici del tuo amico; i tuoi superbi disegni; la tua attenta regia: questo post pulsa di genuina cultura!
Di nuovo (o é la prima... volta?), Buon Anno!

mr.Hyde ha detto...

Grazie a te, Berica. L'inizio di un nuovo anno è anche il momento per raccogliere i pensieri, fare una pausa di riflessione e, dopo avere fatto un bel respiro, ripartire..
Ti auguro ogni bene!

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Sapessi prenderli io appunti così. Stupendi.
Mi ha colpito la frase “una brusca sterzata obbligata da una curva improvvisa durante i percorsi per strade normalmente battute”.
Metafora straordinaria di quello che è poi il percorso esistenziale di ognuno.
Il biglietto del tuo amico è commovente, il consiglio di piantare degli alberi sorprende.
Consiglieri silenziosi, affidabili e potenti li definisce e così sono.
La musica meravigliosa.
Il mio pensiero va alla targa della macchina su in alto.. si sa..soccuriosassai :P

mr.Hyde ha detto...

Buon anno anche a te caro Adriano.Gli auguri anche se ripetuti non fanno mai male ed io per il 2013 ti auguro ogni bene! Grazie anche per le gentili parole di apprezzamento.

mr.Hyde ha detto...

Valà che sai prenderli gli appunti e scrivi anche bene! Però sono contento che ti sia piaciuto questo post, perchè sono molto legato ai suoi contenuti: non ultimi quelli del biglietto che mi porto dietro da ventuno anni..Quel mio amico(di Torino,eh) aveva passato la sua infanzia in Sicilia, e ne era rimasto colpito, innamorato..
Per cui ti ringrazio cara amica, per le tue parole di elogio.
Per quanto riguarda la targa della macchina (eh eh..)ti diro' che è una targa che non esiste pero' una combinazione di quei numeri mi riguarda. Dai, stavolta ti ho messo sulla buona.. strada.
Ti riaguro tutto il bene possibile per il 2013! (numero fortunato...)

Roscio ha detto...

La qualità di questo post è eccezionale, colori, tratti, parole, musica, tutto concorre all'edificazione di un apparato emotivo che mi ha contagiato oltremodo. Grazie Hyde, di cuore

mr.Hyde ha detto...

Gli elogi fatti da un nobile artista sperimentatore dell'arte multimediale, quale sei, mi fanno veramente piacere! Grazie a te amico e se non l'ho già fatto, ti riauguro un felice anno nuovo.

Irriverent Escapade ha detto...

Quando cominci a spolverare. in giro per i tuoi cassetti, riesci sempre a tirar fuori qualche piccolo, prezioso cimelio.
Ci ho pensato, sai, se io avessi un anno da ricordare in toto...e la risposta è no.
Amo lo spirito dei cassetti perchè contengono preziosi frammenti di vita. Attimi, parole, sguardi, note e visi che si uniscono a formare un enorme collage (a volte meraviglioso come i tuoi) che compone la nostra vita passata. Base per attimi di vita futura.
Continuo cosí, a raccogliere e conservare brandelli di vita, augurandomi e (soprattutto augurandoci) di arricchire con sempre più tasselli il mio (il nostro) collage...

mr.Hyde ha detto...

Non è facile capire lo spirito dei Cassetti come hai fatto tu e te ne sono grato perchè significa una graziosa attenzione per quello che propongo... Significa anche intelligenza, sensibilità e profonda conoscenza del lato giusto della vita...Sì, giusto quello che dici: dentro di noi momenti e sensazioni non obbediscono a regole temporali o logiche, forse di piu' a regole umorali ed emotive. Pero' questa volta mi è successo quello che succede ad un collezionista di francobolli che mette in evidenza i sui pezzi preferiti... Un caro augurio per un felice anno 2013 e grazie per le tue incursioni!

Irriverent Escapade ha detto...

Io continuo a ringraziare te, Hyde che mi permetti di curiosare nei tuoi cassetti.
Non so se il 2013 sará felice...mi accontenterei fosse sano e sereno e foriero di tanti pezzetti positivi da aggiungere al collage..

mr.Hyde ha detto...

Che sia tutto come i tuoi desideri, allora. E anche di piu'!

Sandra M. ha detto...

Che bello questo testo. Quel tuo amico ti ha accompagnato con parole d'amore e amicizia davvero speciali. Magari non lo sospettava minimamente di quanto avrebbero, nel tempo, significato per te.
Amo l'apertura di cassetti, taccuini, libri...e lo sbucare fuori di simili soffi di vita.

mr.Hyde ha detto...

Non potevo non condividere questa cosa del mio amico Marco. E' veramente commovente: una bella manifestazione di amicizia...E nei Cassetti si trova anche questo. Un abbraccio, Sandra!

Artemisia1984 ha detto...

Non mi sono chiesta come sarà quest'anno, non mi sono data delle scadenze...lascio fare tutto alla vita. La fine di alcuni percorsi sono quasi una certezza, e meno male aggiungerei, per quelli da iniziare....beh...andrò dove mi porta il cuore? Credo che sia più probabile..dove mi porterà il lavoro! XD

Buon anno :)

mr.Hyde ha detto...

Certo, forse è meglio non farsi prendere dall'ansia delle scadenze: si vive meglio..In ogni caso ti faccio gli auguri per un anno dove tu possa vedere realizzato tutto quello che desideri..
Ciao Artemisia!

Ambra ha detto...

Sei riuscito davvero a trasmettere l'impressione di un anno speciale - con poche immagini e poche parole, ma significative di uno stato d'animo particolare.

mr.Hyde ha detto...

Ciao Ambra, sei tornata?.. Eh si, alcuni periodi della vita di ognuno hanno una luce migliore, ed io la ricordo benissimo.Grazie per la visita, ci vediamo presto!