cassetti confusi

cassetti confusi
A SCUOLA DALLO STREGONE

mercoledì 9 luglio 2014

SUMMER CARDS 2014 3^ PUNTATA

Oh Bien, un'altra puntata per parlare di estati trascorse attraverso vecchie cartoline riesumate dai miei cassetti. Il tema di oggi è: MODI ALTERNATIVI DI AFFRONTARE LE VACANZE ESTIVE NEGLI ANNI '60
Un po' di musica e...partiamo!


Miles Davis e Gil Evans -  Miles Ahead 


C'ERA CHI PREFERIVA LE SPIANATE DI OMBRELLONI..
le cabine, le sdraio, le radio, le pallonate in faccia, ma anche i bikini, i topless, gli incontri, le avventure stagionali.Insomma la chiassosa ed allegra confusione dell'estate, oggi con l'aggiunta di  hi-phone, i tablet, gli e-book, le cuffiette..

1)  Sottomarina -Chioggia (VE) - Inizi anni '60
Immagine da archivio Hyde


..E CHI AMAVA LA SOLITUDINE E LA FRESCURA DELLA MONTAGNA!
2) Levico-Caldonazzo, con il lato visto dalla Panarotta 2001 mt (TN) - 10/7/1965
Un panorama da mozzafiato!

Immagine da archivio Hyde


..E CHI, ANCORA, PREDILIGEVA FIUMI. LAGHI E CORSI    D'ACQUA SCONOSCIUTI..
Magari qualche insegnante di impostazione Manzoniana..


3) Lago di Como-Tremezzo-Hotel Bozzoni, primi anni '60. (L'Hotel Bozzoni è, forse, la brutta costruzione che si trova alla sinistra dell'immagine. Si sa che, in quegli anni si progettava e costruiva senza la minima considerazione dell'ambiente circostante...).Il resto del paesaggio, fortunatamente, è una favola: chissà in che condizioni si trova oggi, nell'anno 2014?


Immagine da archivio Hyde



4) Lago di Garda - REMEMBER -eheh.. Alcuni scorci super-ritoccati come mia sorella. Datata 20/08/1964 (la cartolina)


Immagine da archivio Hyde



5) Luci e colori della Sicilia - (questo è il titolo della cartolina) - Siracusa, 23/10/1965- 
Questo posto lo conosco bene e, posso garantire che il titolo della cartolina non dice niente, trattandosi, infatti, dello sbocco del fiume Ciane nel Mar Jonio. Tempo fa ai turisti era riservato un suggestivo percorso fra canneti e papiri (si, quelli da cui si ricavano i preziosi fogli che vengono prodotti in quantità minori da queste parti).Il percorso, su una barca di legno, aveva come punto di partenza  il porto grande di Siracusa fino alla fonte del fiume.Il nome deriva, con ogni probabilità, dal greco  “Cyanos”, ossia di colore verde-azzurro e richiama il colore delle acque su cui  si riflettono le piante di papiro. Questo della fonte rappresenta l’insediamento più importante d’Europa di papiri Cyperius Papirus Linneo, simili a quelli che occupano il territorio entro cui scorre il fiume Nilo in Egitto. Nella mitologia greca Ciane era una ninfa che fu trasformata da Ade in fiume perché  gli impedì di rapire la dea Persefone della quale  s’era invaghito. Storie di amori violenti,  o non  contraccambiati, o imposti dagli Dei o da questi impediti, storie di corna e di sangue. Gli dei erano molto “umani” per gran parte di loro usi e costumi..

Immagine da archivio Hyde



6) Foto della Fonte del Ciane scattate nel  giugno 1999

 Papiri: photo by Hyde
photo by Hyde




31 commenti:

ReAnto R ha detto...

Con lo sfondo che hai messo si fa una gran fatica a leggere :(

Paolo esse ha detto...

Le vacanze chiassose di un tempo erano decisamente più eque e solidali di quelle attuali a base di tecnologia interattiva.
Buona serata
Paolo

mr.Hyde ha detto...

@ ReAnto R:
Cacchio, mi spiace. Vedo di sistemare un pò la cosa..

mr.Hyde ha detto...

@ Paolo:
E' un fenomeno generale: lo noto guardando i miei figli sempre lì a smanettare..
Buona serata!

m4ry ha detto...

A me la tecnologia piace per tanti motivi, ma alcune volte penso che sia diventata troppo invadente...chi se ne serve, a mio avviso, rischia di diventarne realmente dipendente ( ovvio che vi siano vari livelli di dipendenza )..in ogni caso, penso che io ti avrei spedito una cartolina dal mare..già, l'estate per me significa mare, nonostante mi ritrovi più volte a dire che qualche volta mi piacerebbe andare in montagna...ma poi, non lo faccio mai :) Sono decisamente per le spiagge meno affollate e in spiaggia, a farmi compagnia, un buon libro, e sicuramente la musica..il cellulare resta in borsa :)Sempre bello ciò che viene fuori dai tuoi cassetti confusi :)
Un abbraccio e felice giornata :)

mr.Hyde ha detto...

@ m4ry:
Giusto. Il segreto è usarla, la tecnologia, e non farsi usare da chi la vende! Per quanto riguarda le vacanze, ce ne sono per tutti i gusti e, per fortuna, come e dove passarle, lo scegliamo noi.L'importante è trascorrerle con le persone giuste e riposandosi, rallentando i tempi, anzi azzerandoli.E proprio questo ti auguro, cara mary.Un abbraccio e grazie!

Ambra ha detto...

Tutto l'insieme del tuo post, delle tue cartoline, delle tue foto mi trasmette il senso dell'estate come la si vive dentro, indipendentemente dalla scelta del luogo per le vacanze. Una tensione forte e appassionata.

mr.Hyde ha detto...

@ Ambra:
Si, l'estate come momento di "sosta",non solo nello spazio,ma anche nel tempo. Una sosta per dedicarsi a pensare, riflettere,divertirsi.Non rendere conto a niente ed a nessuno.Dedicarsi interamente ai propri affetti e a sè stessi.Non è nemmeno detto che debba essere l'estate tutto ciò, però è importante che si trovino questi momenti...
Un abbraccio!

MikiMoz ha detto...

La foto del Lago di Como mi ha fatto venire in mente -non so perché- i film dell'epoca, specie i gialli/horror all'italiana.

Moz-

mr.Hyde ha detto...


@ MikiMoz:
Strano..A me, se fosse in bianco e nero, ricorderebbe questa scena de " I promessi sposi"

http://youtu.be/TjpQO4EcXIg

Ciao Moz.

Ernest ha detto...

mi riportano indietro

mr.Hyde ha detto...

@ Ernest:
Tempi migliori, sicuro..

MikiMoz ha detto...

Non so, a me ha ricordato La Casa dalle finestre che ridono XD

Moz-

mr.Hyde ha detto...

@ MikiMoz:
Pensandoci bene alcuni gialli, oppure horror, vedi i primi film di Dario Argento, erano ambientate in ville dell'ottocento, oppure Liberty..

Anonimo ha detto...

L'estate per me è sinonimo di montagna.
Aria frizzane, passeggiate in quota,rifugi con lauti pranzi...
magar

Vlad Tepes ha detto...

Questi post sono struggenti ...
A parte questo: voglio aprire un caso, o regalarti l'idea per un nuovo post: perché le vecchie cartoline o le vecchie foto sono di gran lunga 'migliori' di quelle attuali? Magari in digitale? Certo, sussiste l'effetto nostalgia: le scritte ingenue e sbiadite sul retro delle cartoline, le soluzioni grafiche naif etc etc, ma non si nota, piuttosto, una differenza di 'qualità'? (Un fotografo mi ha peraltro confermato questo). Perché una foto in bianco e nero degli anni Settanta è 'più bella' di una del 2014? Ripeto: facendo la tara alla nostalgia e ai ricordi personali ...

Nella Crosiglia ha detto...

Quanta nostalgia mi producono queste cartoline..
Non ho mai pensato di conservarne molte, come ho già detto i troppi traslochi mi hanno fatto perdere centinaia di ricordi...
Ma guardando le tue ho una stretta al cuore infinita e mi vengono in mente innumerevoli ricordi felici e persone scomparse dalla mia vita..
Il destino è strano..spesso...
Abbraccio forte amico caro..

mr.Hyde ha detto...

@ Magar:
Caro amico, (non so a chi l'ho già scritto), abito a un km dal mare eppure l'estate la passerei volentieri in montagna.Riguardo al cibo mi troverei volentieri anche in posti di mare, pranzi e cene a base di buon pesce, si,gradirei abbastanza.Un carissimo saluto.

mr.Hyde ha detto...

@ Vlad Tapes:
Non so, francamente: saranno i colori, sarà il modo in cui chi scattava le foto sceglieva di regolare l'esposizione manualmente in base alla luce, i soggetti o le inquadrature, però è vero, quelle cartoline hanno una loro anima..
Ciao amico e grazie.

mr.Hyde ha detto...

@ Nella:
Queste cartoline, in verità sono dei miei nonni.Anche le mie, avendo fatto innumerevoli traslochi, chissà, in grande parte, dove sono andate a finire..
Un abbraccio cara Nella!

Ninfa ha detto...

Guardando le tue vecchie cartoline, mi viene voglia di aprire il mio bauletto in cui le conservo anch'io, per lo meno una parte, ma ci troverei dentro non solo ricordi, ma anche tanta polvere... Mi piacciono molto quelle che hai postato, viene in mente un rito che purtroppo ormai non si usa più, eppure quanto era bello scriverle e attendere che ti arrivassero quelle degli amici!
Delle tue mi piace molto quella del lago di Como, a parte l'hotel..la foto dei papiri e un paesaggio che mi è piuttosto familiare, cioè la vista di Levico e Caldonazzo, però non da quel punto strategico. Ciao Hyde, buona domenica...qua piove alla maledetta!

mr.Hyde ha detto...

@ Ninfa:
Bentornata Ninfa, ho molto piacere di vederti.Anche le cartoline e l'usanza di scriverle e spedirle fa parte di un mondo che ormai si avvia a sparire. Non so se lo conosci ma c'è un libro molto piacevole da leggere sotto l'ombrellone o dove ti pare, di Francesco Guccini che s'intitola "Nuovo Dizionario delle Cose Perdute" in cui si parla anche delle cartoline, uscito quest'anno.Divertente e un po' nostalgico. Un abbraccio!

Alligatore ha detto...

Adoro l'estate. ...ora di più

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
Allora continua seguire questa rubrica, non ti deluderà. Ciao, grazie e buon proseguimento!

Sarah ha detto...

Un mega tuffo nel passato. Le immagini arrivano dritte al cervello, creano collegamenti visivi sorprendenti. Ciao Hyde :)

Sarah ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ReAnto R ha detto...

La barchetta lì nella cartolina del lago di Como deve essere sempre quella dei Promessi Sposi :)

mr.Hyde ha detto...

@ Sarah:
Ciao, piacere di vederti qui tra i Confusi!..Continua a seguire questa rubrica estiva delle cards: sono convinto che ti piacerà.Grazie e un carissimo saluto.

mr.Hyde ha detto...

@ ReAnto R:

E' sicuramente quella dei promessi sposi.Hanno trovato sul bordo incisa con un coltellino la frase : "Renzo e Lucia S....no".
Chissà cosa vuole dire..

Ninfa ha detto...

Conosco il primo che è uscito, una lettura davvero piacevole, hai ragione. Penso che comprerò anche il secondo (grazie per il consiglio) e spero di poterlo veramente leggere sotto l'ombrellone...vorrebbe dire che sono finalmente in relax. Ciao!

mr.Hyde ha detto...

@ Ninfa:
Ma certo, ti auguro di passartele nel migliore dei modi.
p.s: io invece il primo non l'ho letto, a questo punto debbo provvedere..
Buon proseguimento d'estate!